Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

Turi Plastic Free

turi plastic free

Una sfida da raccogliere per cambiare il nostro futuro

Il 12 giugno 2018 è stata lanciata la sfida #PlasticFreeChallenge, dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Questo percorso ha sancito in definitiva l’inizio di un cammino per far diventare tutte le pubbliche amministrazioni #PlasticFree.

L’invito, in sostanza, è quello di liberarsi dalla plastica monouso, non è semplice e questo percorso non è di certo attuabile nell’immediato; ad esempio il dicastero dell’ambiente si è liberato dell’usa e getta di plastica dopo quattro mesi, nonostante una ferma convinzione e comunità d’intenti.

A poco più di un anno, sono molti i Comuni che hanno aderito a questa iniziativa e moltissimi che chiedono supporto per aderire. Il Ministro esprime soddisfazione e informa che ora bisogna creare un sistema per controllare che queste realtà lo siano davvero.

Quella contro l’usa e getta non è una battaglia simbolica o “contro i mulini a vento”, basti pensare a quante tonnellate di plastica, quanti milioni di bottigliette in meno utilizzeremo e di conseguenza getteremo, nel migliore dei casi, nel cestino per la raccolta differenziata.

Con questo articolo, sempre in un’ottica propositiva, vorremmo che anche il nostro comune iniziasse questo percorso, abbandonando le proprie abitudini e soprattutto invertendo il senso di marcia per dare un chiaro segnale, in una Puglia, tra i fanalini di coda per numero di Comuni #PlasticFree.

Oggi le alternative ci sono, serve la volontà di cambiare, le immagini di questo disastro parlano più di molti libri sugli scaffali, pensiamo che sia arrivato davvero il momento di cambiare.

È doveroso, infine, un ringraziamento alle associazioni locali che operano per l’ambiente come Mobedì, per citarne una, che auspichiamo voglia spendersi insieme a noi cittadini su questo tema.

Gianluca Marini

Commenti  

 
Loredana Salvatore
#2 Loredana Salvatore 2019-07-17 09:29
Stop anche all'uso dei palloncini non ecologici!!! Non si "dissolvono" e sono ugualmente dannosissimi per l'ambiente. Sta a noi esigere che siano fatti con lattice naturale, in Italia diverse compagnie li producono. Basta richiederli ai nostri rivenditori.
Citazione
 
 
Maria Pia Lenato
#1 Maria Pia Lenato 2019-07-15 11:47
Ottima proposta da accogliere subito ,anche se i tempi x la realizzazione non sono brevissimi.È importante cominciare per ambiti: scuole, parrocchie, uffici comunali, associazioni...Nel maggio scorso, durante un incontro alla parrocchia san. GIOVANNI sul tema della salvaguardia del pianeta, interessante l'intervento del pastore evangelico di Massafra che ha raccontato come la sua chiesa da qualche anno e' una "eco comunità ".Ormai non usano più plastica, attenti al risparmio energetico e di acqua.
A Milano nel Convegno CEI (novembre scorso a livello nazionale) incentrato sul tema ecologia, realtà comunitarie
sono state presentate come "eco-comunità con il marchio del "gallo verde" , a garanzia del percorso effettivo dell'osservanza delle regole previste per essere denominate ecologiche.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.