Mercoledì 19 Giugno 2019
   
Text Size

Nuovo asfalto per altre tre strade

strade turi

Conclusi i lavori in via vecchia Casamassima, via Ginestre e Strada vecchia Sammichele

A fine aprile, con i 100mila euro destinati al Comune di Turi dal Ministero dell'Interno, il Commissario Cantadori dispose il rifacimento del manto stradale di via Casamassima e Strada vecchia Sammichele.

Conclusi i lavori, aggiudicati dall’impresa D’Aprile Giovanni, il Settore Lavori Pubblici ha redatto la contabilità finale, accertando un'economia di circa 34mila euro, derivante dal ribasso di gara. Somma che, con deliberazione commissariale del 23 maggio, è stata investita per effettuare ulteriori opere di manutenzione delle strade interne.

Anche in questo caso la progettazione è stata affidata all’ing. Gregorio Di Pinto e la ditta che ha eseguito i lavori è sempre l’impresa D’Aprile. Tre le strade interessate: via vecchia Casamassima, via Ginestre e un’ulteriore porzione di Strada vecchia Sammichele.

In via Ginestre, si è provveduto alla posa di un “tappetino” in conglomerato bituminoso dello spessore medio di 3 centimetri. Il tratto interessato è quello che va dall’incrocio con via Casamassima a via Giovanni Di Pinto, dove il manto stradale si presentava rappezzato in più punti e disseminato di piccole buche.

Per via vecchia Casamassima, invece, il nuovo asfalto di circa 4 centimetri è stato steso nel tratto compreso tra il supermercato Punto Sma e via Federico II.

Venendo a Strada vecchia Sammichele, si sono proseguiti i lavori sui circa 800 metri che ci sono oltre il primo passaggio a livello in direzione Sammichele. Come si evince dalla documentazione fotografica allegata al progetto, la percorribilità della strada era seriamente compromessa dalla presenza di buche profonde e pericolose; una situazione che secondo la perizia tecnica è stata causata “in parte dalla notevole mole di traffico a cui è sottoposto l’asse stradale, ma soprattutto dai continui interventi effettuati dai gestori dei servizi di luce, acqua, gas e telefono”.

In base al livello di degrado del manto stradale, si è scelto di procedere con tre differenti tipologie di lavori: nelle porzioni meno danneggiate, dopo le operazioni preliminari di pulizia, è stato realizzato il nuovo asfalto; invece, laddove le buche erano più profonde, si è prima effettuata a posa di uno strato di collegamento (binder) dello spessore medio di 4 centimetri. Infine, in alcuni tratti è stata eseguita solo la riparazione delle buche individuate, ben 51 secondo i rilievi puntuali del progettista.

Commenti  

 
Casamassima
#2 Casamassima 2019-06-11 16:34
In un solo anno il Commissario Cantadori ha asfaltato la metá delle strade dissestate. Se rimaneva un anno ancora finiva il lavoro. Ora vediamo cosa sanno fare questi di adesso.
Citazione
 
 
Leogrande
#1 Leogrande 2019-06-11 12:38
Se no ci pensava il commissario passavano altri 10 anni.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.