Domenica 08 Dicembre 2019
   
Text Size

Chiudono sportello CUP e Laboratorio Analisi

ASL TURI

Un mese di disservizi per i pazienti del nostro Distretto socio-sanitario

Dal 23 aprile al 3 maggio lo sportello CUP dell’ASL chiuderà nuovamente i battenti. L’ennesimo disservizio, questa volta perlomeno comunicato in tempo utile, sembrerebbe riconducibile a una precisa scelta: l’operatore in servizio a Turi verrebbe puntualmente “spostato” a Casamassima ogni volta che ce ne sia necessità, vuoi per problemi di sostituzione, vuoi per “dare una mano” a smaltire le richieste dei pazienti.

Da quanto apprendiamo, ci sarebbe una sorta di “indicazione non scritta” che porterebbe a potenziare il servizio per gli utenti di Casamassima in barba a quelli di Turi. I turesi, in sostanza, pagherebbero il prezzo della propria “indole quieta”, a differenza dei “cugini” casamassimesi che, in tempi recenti, si sono dimostrati pronti a scendere in piazza e protestare quando c’era da difendere il diritto alla salute. Ma le “buone notizie” non finiscono: dal 18 aprile al 21 maggio il Laboratorio Analisi di Gioia del

Colle resterà chiuso per lavori di ristrutturazione e, dunque, per lo stesso periodo sarà sospesa anche l’attività del Laboratorio Prelievi di Turi, con la sola eccezione riguardante i pazienti in terapia anticoagulante.

Sulla vicenda è stata diramata una nota del “Comitato a difesa dei servizi sanitari assistenziali” in cui si domanda legittimamente come mai non siano state pianificate per tempo le funzioni di front-office e di prelievo, magari ipotizzando di avvalersi del presidio ospedaliero di Putignano per l’esecuzione materiale degli esami, attenuando il disservizio per i cittadini.

«Per molti pazienti – continua il Comitato – e con particolare attenzione a quelli con patologie tumorali (048) o in situazioni di inquadramento diagnostico, tale sospensione potrebbe rilevarsi deleteria per la diagnosi e il monitoraggio di patologie a volte invalidanti e che necessitano di attenzione continua per quel che riguarda determinati parametri di laboratorio».

Ulteriore aggravante è dovuta al fatto che il privato accreditato accetta gli esenti ticket solamente tramite prenotazione: con la sospensione di una parte dell’attività pubblica, è prevedibile che le liste d’attesa si allungheranno a dismisura. Chi vorrà essere assistito più celermente, se non potrà permettersi di pagare la prestazione presso una struttura privata, sarà quindi costretto a recarsi con mezzi propri presso il Laboratorio di Putignano o presso la Patologia Clinica del “Miulli” di Acquaviva.

«Ci sentiamo di rimarcare – sottolinea il Comitato – che, poiché era prevedibile che gli interventi strutturali importanti come quelli in essere avrebbero inevitabilmente intaccato l’attività assistenziale del presidio gioiese, il management responsabile dell’organizzazione sanitaria funzionale ai lavori avrebbe dovuto pianificare il tutto nella maniera meno traumatica possibile per i pazienti, visti anche i tanti cittadini che fruiscono della struttura territoriale, sede di Distretto socio-sanitario dove confluiscono paesi come Casamassima, Turi e Sammichele di Bari.

Nel sano principio di collaborazione e rispetto che deve vederci sempre disponibili in ogni situazione di difficoltà, ci si augura che il Laboratorio Analisi apra le porte almeno ai pazienti critici e a quelli con possibili urgenze, qualora non si riuscisse a lasciare libero accesso a tutti i cittadini che ne facciano richiesta».

Commenti  

 
polemico
#1 polemico 2019-04-17 19:32
diritto alla salute: questo sconosciuto
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.