Mercoledì 24 Aprile 2019
   
Text Size

Manutenzione 'a regola d'arte' per il verde pubblico

verde-pubblico

Parte la procedura di affidamento del servizio che dovrà garantire decoro e sicurezza ai nostri giardini

Il Settore Urbanistica ha avviato le procedure per l'affidamento del servizio di manutenzione delle aree verdi comunali. E, questa volta, nulla è stato lasciato al caso: il caposettore Giambattista Del Rosso ha redatto un dettagliato capitolato speciale d’appalto in cui, oltre al quadro economico, sono riportati gli interventi che dovranno essere eseguiti, con specifiche indicazioni sulle modalità e sulla frequenza di svolgimento delle operazioni richieste.

L'appalto, in base alle "dotazioni finanziarie attualmente assegnate", avrà durata di sei mesi e un costo presunto di 20.261 euro oltre Iva, salvo economie di gara.

Per la procedura di affidamento si ricorrerà al meccanismo della "Richiesta d'Offerta": previa indagine di mercato, l'Amministrazione contatterà tre operatori, presenti sul MePa (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) e abilitati al Bando "Strade, verde pubblico e gestione del territorio - Servizi", richiedendo un preventivo di spesa. Alla fine sarà scelta l'azienda che, rispettando tutti i parametri fissati, fornirà il prezzo più basso sull'importo a base d'asta.

 

Il capitolato d'appalto

Come precisato dal capitolato speciale d'appalto, l'obiettivo del servizio è garantire un adeguato livello di decoro delle aree verdi attraverso due linee d'azione: eseguire tutte le operazioni utili a mantenerle in ordine e fruibili in sicurezza; ripristinare le situazioni di degrado estetico, funzionale e agronomico che si dovessero riscontrare.

In quest'ottica, entro tre mesi dalla stipula del contratto, l'azienda sarà chiamata a fornire l'aggiornamento dell'inventario delle tipologie vegetali presenti sul territorio - nonché la superficie delle aree oggetto d'appalto - e a effettuale le verifiche visive e strumentali sugli alberi, presentando una relazione che evidenzi eventuali criticità.

Disposizioni precise arrivano anche per i trattamenti anticrittogamici e antiparassitari mirati a trattare le principali malattie, in primis la processionaria: dovranno essere eseguiti attraverso "tecniche che consentano la riduzione al minimo dell'impiego di prodotti fitosanitari, i quali, ove utilizzati devono essere di origine naturale".

Venendo alle aree interessate dall'appalto, alla manutenzione dei due parchi storici, ovvero Piazza Sandro Pertini e Piazza Aldo Moro, si affianca quella dei giardini urbani, delle aree verdi di pertinenza degli Istituti scolastici e di quelle interne al campo sportivo.

Inoltre, sarà compito dell'azienda curare gli spazi a verde estensivo e le pertinenze stradali di competenza comunale. In particolare sono previsti due interventi di sfalcio delle erbe infestanti e uno di potatura di contenimento, specie dei rami che sporgono sulla strada, per via Ginestre (angolo via Dell'Andro), Lama Giotta, via Putignano, Pozzi di Don Ciccio, aree esterne al campo sportivo e area adiacente al Palazzetto dello Sport.

Sono, infine, incluse le operazioni di potatura degli alberi e un intervento straordinario che prevede l'abbattimento di due palme in via De Donato Giannini.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI