Vigilanza del patrimonio comunale, riconfermata la "Metronotte"

municipio Turi

Tra i compiti previsti, oltre all'attività di supporto all'ordine pubblico, anche la sorveglianza di scuole e giardini pubblici

Sarà l'Istituto di Vigilanza "Metronotte srl" a garantire il servizio di vigilanza del patrimonio immobiliare del Comune di Turi fino al 31 dicembre 2020, con possibilità di proroga per altri due anni, al prezzo complessivo di circa 20mila euro per l'intero biennio. Un servizio che - come si legge nella determinazione di affidamento - si rende necessario per evitare danneggiamenti, furti, atti di vandalismo e tentativi di abusive occupazioni.

Dopo che le trattative private inviate ai tre operatori presenti sul MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) sono andate deserte, il Comandante della Polizia Locale, dott. Raffaele Campanella, ha deciso di rinnovare l'incarico alla "Metronotte srl", con sede legale a Locorotondo. E con ottime motivazioni: l'Istituto «ha eseguito il precedente rapporto contrattuale con affidabilità e professionalità, facendo maturare pertanto un eccellente grado di soddisfazione, senza che mai alcuna contestazione le sia stata mossa». A ciò si aggiunge anche l'elevata competitività del prezzo applicato, «di gran lunga inferiore rispetto alla media dei prezzi praticati nel settore di mercato di riferimento».

Tra i compiti sanciti dal contratto, oltre alla vigilanza del Palazzo Municipale e delle scuole turesi, è prevista la sorveglianza dei vari immobili di proprietà comunale, della Biblioteca Comunale, del Palazzetto dello Sport, del Campo Sportivo e del Canile Sanitario. Inoltre, l'Istituto di Vigilanza si impegnerà anche nel servizio di perlustrazione dei giardini comunali - e dei monumenti presenti - al fine di evitare atti vandalici. Infine gli agenti della Metronotte garantiranno il supporto alle attività di ordine pubblico su diretta disposizione del Comando di Polizia Locale.