Sabato 19 Ottobre 2019
   
Text Size

Dimensionamento scolastico, confermato il tandem "Pertini - Anelli"

Ites Pertini Turi

Marilena Lerede: "Un incessante lavoro per schivare quanti remavano contro l'autonomia della nostra scuola"

Il 24 dicembre 2018 è stato approvato, con deliberazione di Giunta Regionale, il piano di dimensionamento delle rete scolastica. Per l'Ites "Pertini" di Turi viene confermata la situazione attuale, ovvero l'accorpamento con l'Istituto "Anelli" di Castellana Grotte. Ma le prospettive per il prossimo anno si annunciano incoraggianti: considerando che il numero degli alunni che scelgono il nostro Istituto è in crescita, ci sarebbero tutte le condizioni per riconquistare la Presidenza, al momento gestita in reggenza.

A patto che la politica cittadina, lavorando in simbiosi con la comunità scolastica, si faccia promotrice di un indirizzo chiaro e compatto, evitando quelle "voci discordi e controproducenti" di cui parla Marilena Lerede, da sempre in prima linea nella difesa dell'autonomia del nostro Istituto superiore, giustamente considerato "fiore all'occhiello" di Turi. E sono proprio le sue riflessioni che abbiamo deciso di raccogliere e proporvi.

 

«Anche quest'anno si è celebrato il penoso rito del dimensionamento scolastico, che costringe le scuole ad adeguarsi alle direttive della Regione Puglia che prevedono il rispetto di stringenti parametri: almeno 600 alunni per conservare l'autonomia didattico-gestionale.

Purtroppo nel marzo scorso l'Ites "Sandro Pertini", per soli 8 alunni in meno rispetto al limite dei 600, fu decretato sottodimensionato, e per la prima volta perse la Presidenza, assegnata nel corso di quest'anno scolastico ad un preside reggente.

Volendo difendere un patrimonio storico per la nostra comunità, un Istituto che genitori e alunni da sempre apprezzano per la sua valida offerta formativa, si è reso necessario sollecitare un intervento politico atto a salvaguardare l’autonomia dell’Istituto in questione e, al contempo, difenderlo dalle mire paesane e politiche di chi voleva accorparlo per perseguire propri interessi di gloria. Infatti, la prima decisione della Città Metropolitana vedeva il nostro Istituto accorpato all'Istituto professionale di Acquaviva, con uno stravolgimento di ogni logica e delle stesse "Linee Guida" della Regione Puglia. In tutti i paesi tutte le istituzioni si sono adoperate all'unisono per salvaguardare i loro interessi, mentre nel nostro caso si sono levate voci discordi e controproducenti.

In questi anni mi sono ritrovata coinvolta in queste vicende e insieme al prof. Osvaldo Buonaccino, al segretario uscente del PD Giuseppe Gravinese, e alla attuale segretaria Domenica Laruccia. Abbiamo sempre cercato di fare tutto il possibile per tutelare l’autonomia del Pertini. Dopo varie tribolazioni e un lavoro incessante per schivare quanti remavano contro, in casa e fuori, alla fine siamo riusciti ad evitare lo smembramento dell'Istituto e a ridargli l’autonomia, mentre la Presidenza potrà essere ottenuta se per il prossimo anno l'Istituto "Pertini-Anelli" saprà confermare il trend di crescita fatto registrare da settembre 2018.

Ora bisogna lavorare per rafforzare le iscrizioni alle prime classi e consentire al corpo docente di riprendere a lavorare con serenità e ottimi risultati, confermando i lusinghieri piazzamenti sanciti a livello nazionale dalla Fondazione Agnelli.

Tuttavia, oltre a questa soddisfazione e convinzione, devo dirmi rammaricata dalla mancanza di coesione da parte di nostri politici e concittadini nell’affrontare questa situazione. Ci tengo, però a ringraziare l’Onorevole Ubaldo Pagano e Domenico De Santis che puntualmente si mettono a disposizione per aiutarci. Inoltre è giusto che sia evidenziato l’impegno costante del prof. Buonaccino e di tutta la comunità scolastica del "Pertini" che continuano ad operare con devozione e passione per l'esclusivo interesse dei propri alunni. In questo modo sono convinta che si potrà continuare a lottare per mantenere in vita il nostro fiore all'occhiello».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.