Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Una variante per salvare gli alberi

L'unico albero che è stato abbattuto

Rimodulato il progetto dei lavori di manutenzione di marciapiedi e piazze

Ritorniamo a parlare dei lavori di manutenzione di marciapiedi e piazze. Sulla base della direttiva politica del Commissario Straordinario, che ha chiesto di salvare le alberature destinate ad essere abbattute nel progetto originario, l'Ufficio Lavori Pubblici si è mosso per verificare la possibilità di attuare l'indirizzo politico amministrativo.

Dopo apposito sopralluogo, nella relazione stilata dall'ing. Di Bonaventura, responsabile del procedimento, si è trovato il modo di conservare tutte le alberature ad eccezione di una - quella in via Casamassima, di fronte alla Casa Circondariale - che è stata rimossa a causa del "precario stato di equilibrio". Inoltre, sempre dalla perizia dell'ing. Di Bonoventura, emerge che durante l’esecuzione dei lavori "si è riscontrata la necessità di intervenire su zone più ampie della pavimentazione a causa dell’impianto radicale degli alberi di alto fusto, che avevano provocato danni alla pavimentazione maggiori di quanto previsto in fase progettuale".

Il tutto ha portato alla necessità di approvare una variante all'opera, che ha fatto lievitare i costi di realizzazione di circa 4.500 euro. L'importo complessivo dei lavori, dunque, raggiunge 49.766,99 euro, con un risparmio determinato dall'economia di gara di 45mila euro rispetto ai fondi stanziati dall'ex Amministrazione.

 

Il progetto

Il 21 dicembre 2017, la Giunta Coppi approva due progetti esecutivi, redatti dall'ing. Gregorio Di Pinto, per rimettere a nuovo strade, marciapiedi e piazze del nostro paese.

95mila euro sono stanziati per il rimettere a nuovo l’asfalto delle strade esterne al perimetro di Largo Pozzi (Via Benedetto Croce, Via Indro Montanelli, Via Vecchia Casamassima, Via Sammichele/Strada Provinciale 132) e per la messa in sicurezza del marciapiede tra Via Benedetto Croce e Largo Pozzi.

Altri 95 mila euro sono destinati al rifacimento della pavimentazione della chiesa di San Giovanni, del marciapiede della casa circondariale e alla sistemazione di piazza Pertini, piazza Moro e piazza Cisternino.

 

Lavori aggiuntivi

In continuità con l'operato dell'Amministrazione, il Commissario dispone l'avvio delle procedure negoziate per l'affidamento dei lavori, consultando dieci operatori economici. Il 13 aprile 2018 la gara viene affidata alla ditta "Lavori Edili di Mastromarini G. & C", che avanza l'offerta economicamente più vantaggiosa. Difatti l'impresa brindisina presenta un ribasso del 36,154% per la manutenzione di piazze e marciapiedi, facendo registrare un risparmio per l'Ente di circa 25.500 euro. Riguardo la gara per le strade interne, invece, offre un ribasso del 37,73%, che porta un'economia pari a poco meno di 31mila euro.

Il 4 giugno vengono ultimati i lavori. Tuttavia, accertato che sui relativi capitoli di Bilancio esistevano dei residui utilizzabili per "l’esecuzione di lavori similari", il Sub Commissario Giangrande dà indirizzo al responsabile dell'Ufficio Lavori Pubblici di impiegare tali somme per proseguire le opere di manutenzione in altri punti del paese.

In particolare si provvede alla manutenzione dei marciapiedi di vico XI Casamassima e di via Benedetto Croce, nonché alla sistemazione dell'area di via Sammichele (la zona compresa tra Traversa via Sammichele e Largo Pozzi). L'intervento - già perfezionato con determinazione a firma dell'ing. Di Bonaventura - costerà pressappoco 14 mila euro, lasciando "liberi" altri 10mila euro, che alla luce della recente rimodulazione scendono a poco meno di 6 mila euro.

Quanto invece alle strade, l'indicazione commissariale prevede di investire i fondi residui nel rifacimento del manto di via Vecchia Casamassima, di Strada Mola e di Largo Pozzi (il lato interno compreso tra l'ex pesa pubblica e il distributore di benzina).

Commenti  

 
polemico
#1 polemico 2018-12-20 20:35
ottimo
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI