Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

Consultorio familiare: novità in arrivo

ASL Turi

Dopo Isa Terrone, sarà Pasqua Nanna la nuova ostetrica. Ma anche tre ginecologhe

“Turi è un paese che sta cambiando. In positivo!” Sono queste le parole che riassumono l’interessante conversazione che abbiamo avuto questa settimana con la responsabile del Consultorio di Turi, la dottoressa Michelina Daddabbo, che ci ha aperto le porte dell’accogliente studio del Consultorio di Turi.

L’occasione, il pensionamento dell’Ostetrica Isa Terrone, una professionista che ha scritto, con il suo lavoro, un’importante pagina di storia del Consultorio turese. Luogo che accoglie, in silenzio, le necessità della popolazione turese e non, senza distinzioni di reddito, di razza o di religione; che negli anni si è visto ricomporre e ridurre fino all’esigua presenza di due figure professionali, appunto un’ostetrica ed una psicologa, oggi saluta il camice bianco della dottoressa Terrone e resta con la sola figura della psicologa. Uno scenario che scatena poche speranze per la struttura turese, che ricordiamo, essere presente presso la sede della Asl al piano terra. Cosa dobbiamo attendere? Le donne turesi dovranno rivolgersi ai consultori della vicina Casamassima o Gioia del Colle o presso gli studi medici privati? Chi porterà avanti il progetto Pap test che per anni ha visto Isa Terrone vicina a tante donne?

È con il suo sorriso rassicurante e le parole di fiducia che ci parla la dottoressa Daddabbo, felice di quello che attende Turi e le turesi dal prossimo 8 gennaio. “La nostra sanità versa in un momento difficile e un po’ tutti temevamo il pensionamento di Isa, anche perché negli anni il servizio si è sempre più impoverito”. Nel corso del tempo, sempre meno servizi sono stati ripristinati, dopo i pensionamenti degli esperti fino a quel momento presenti: dall’assistente sociale, alla pediatria, dall’oncologia, a ruoli che fino ad allora erano presenti gratuitamente, in favore di servizi a pagamento effettuati esternamente da altri professionisti. È per questo che dal prossimo 1° gennaio, con il pensionamento dell’Ostetrica, si temeva l’unicità della sola presenza della psicologa. Una sola presenza che secondo la normativa non è consentita.

“Io e Isa abbiamo vissuto per diversi anni da sole. Lavoriamo insieme da ben 21 anni, a breve avremmo spento le candeline d’argento - sorride la Dottoressa. Abbiamo operato collaborando e organizzando l’intero servizio del Consultorio. Ognuna di noi aveva imparato anche a gestire le situazioni dell’altra rimandando le problematiche ai momenti opportuni”. La sua pensione, creava perciò uno scompenso non indifferente al quale presto ha trovato la soluzione la Dirigente Dott.ssa Misceo. “Per fortuna abbiamo un dirigente di Distretto - ricordiamo il n. 13 - la dottoressa Domenica Misceo che con grande sensibilità e fermezza ha accolto la nostra richiesta di non interrompere il servizio”.

Attraverso riunioni di equipe dei paesi limitrofi, ha permesso al nostro Comune di non perdere il servizio di ostetricia e l’intero Consultorio turese, che si prospettava e si temeva potesse poi chiudere. “Con le sole forze del Distretto, ha indicato al nostro Comune la strada risolutiva: dal prossimo 8 gennaio, la figura dell’Ostetrica Pasqua Nanna, dal Consultorio di Casamassima, sarà a Turi due volte a settimana e permetterà di proseguire il servizio di Pap-test. Inoltre, è stato rinforzato il servizio di ginecologia, attraverso la presenza di tre Ginecologhe provenienti dall’ospedale di Monopoli: le dottoresse Giangrande, Cacciapuoti e Abbatecola, che turneranno nella giornata di martedì”.

Parole di stima e di ringraziamento verso la dottoressa Misceo da parte della Psicologa Daddabbo che sottolinea l’umanità e la sensibilità della Dirigente distrettuale che ha permesso di preservare il servizio turese. Il martedì quindi, in collaborazione con la Ginecologia, sarà attivo il servizio di Ostetricia, che tornerà anche nella giornata di venerdì durante il quale saranno effettuati i comuni prelievi. “Mi auguro che la popolazione turese accolga la nuova Ostetrica, che impari ad avere fiducia. Sicuramente non sarà facile dimenticare Isa, ma speriamo che le donne continuino a frequentare con fiducia il Consultorio” - aggiunge la responsabile, la dottoressa Michelina Daddabbo.

Da sole due figure, dal prossimo 8 gennaio, il nostro Consultorio vedrà anche la presenza di ginecologhe alle quali tutte le donne potranno accedere. Ci auguriamo che il servizio prosegua per anni e che a loro si aggiungano altre figure che allungano la mano a chi non ha la possibilità di rivolgersi agli studi privati per farsi curare. Nonostante il settore sanitario versi sempre in condizioni difficili, uno spiraglio di umanità si illumina per fortuna su Turi.

C.D.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.