Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

'Ecopasseggiata a sei zampe' tra bellezza e rifiuti

mobedì passeggiata a sei zampe (2)

Successo per l'iniziativa di Mobedì. "Ognuno deve fare la propria parte affinché le cose cambino"

Dopo il rinvio a causa delle condizioni climatiche incerte, l'Ecopasseggiata a 6 zampe, promossa da Mobedì in collaborazione con Cucciolandia di Albino Malena, si è svolta domenica 9 dicembre, centrando l'obiettivo di vivere la bellezza della nostra campagna come comunità responsabile, che riscopre il senso di appartenenza dei luoghi che ci circondano.

mobedì passeggiata a sei zampe (6)

Volontari, cittadini e amici a quattro zampe si sono dati appuntamento in piazza Venusio. Prima della partenza, tutti hanno potuto scaldarsi con il caffè offerto da Venusio Cafè, mentre gli amici a quattro zampe hanno ricevuto in premio i gadget donati da Cucciolandia. Poi l'inizio del circuito: il gruppo si è incamminato lungo Strada Mola, proseguendo per via vecchia Rutigliano e, dopo 5 kilometri di cammino, si è fatto ritorno in paese.

L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Turi, è stata supportata dalla Polizia Locale e dalla ditta Navita srl, che ha messo a disposizione nove pinze telescopiche e un carrellato per conferire i rifiuti raccolti e differenziati strada facendo. Altri sponsor della manifestazione sono stati Segni Grafici, cha ha stampato i buoni caffè, e il Centro Benessere Amaté di Rita Valentini, che ha offerto a ciascun partecipante un buono omaggio per un ingresso spa.

mobedì passeggiata a sei zampe (4)

La giornata - commenta nel post di resoconto Angela Teresa Girolamo, - «è stata bella per certi versi e tremenda per altri: passando veloci con l'auto non se ne ha idea, ma sul ciglio della strada di via Mola, in 1 km, abbiamo raccolto rifiuti da riempire un carrellato enorme. Tra le altre cose, medicali, che sono molto pericolosi abbandonati in questo modo (cateteri di vario genere, materiale per flebo, pannoloni ecc.), rifiuti di vario genere di origine agricola, ingombranti (2 materassi...)».

«La Navita - prosegue la referente di Mobedì - come concordato al tavolo consultivo, sta facendo uno sforzo enorme per far fronte alla situazione. Ma sta a tutti noi, Comune e Polizia Municipale compresi, fare ognuno la propria parte affinché le cose cambino.

Siamo il luogo in cui viviamo: vigiliamo, tuteliamo, cambiamo abitudini se necessario, influenziamo col nostro essere chi ci circonda. Mobedì continuerà e ad anno nuovo tornerà con la bellezza, quella vera, a incentivare questa rivoluzione di dignità, decoro e orgoglio».

Il riferimento è all'iniziativa che vedrà i 'mobediani' impegnati a piantare fiori lungo il ciglio della strada, un'attività dal valore chiaramente simbolico: seminare la bellezza in quei posti che finora sono stati ricettacolo di rifiuti.

In conclusione una segnalazione: «Al km 0,7 di strada Mola c'è una vera e propria discarica, con bottiglie, apparecchi elettronici e soprattutto amianto. Non è tollerabile che ad un anno di distanza sia ancora lì».

Foto Pagina FB "Mobedì - Turi"

 

Commenti  

 
Luigi4
#1 Luigi4 2018-12-17 14:06
Il Comune pulisce, ma poi gli incivili tornano a gettare i sacchi.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI