Giovedì 13 Dicembre 2018
   
Text Size

Influenza, al via la campagna di vaccinazione

vaccino-antinfluenzale

I vaccini saranno somministrati dai medici di base e dai pediatri di libera scelta

È partita in questi giorni la campagna di vaccinazione antinfluenzale: durerà fino alla fine di dicembre e avrà l'obiettivo di coinvolgere il maggior numero di cittadini per prevenire la malattia e soprattutto le eventuali complicanze cliniche.

Anche quest'anno il Ministero della Sanità ha emanato un'apposita circolare con cui, oltre a tracciare le linee guida su cui si stanno organizzando i piani antinfluenzali regionali, individua i cosiddetti "soggetti a rischio". Questi potranno usufruire gratuitamente della vaccinazione, rivolgendosi ai propri medici curanti o ai pediatri di libera scelta a partire da giovedì 8 novembre. Invece, coloro che decidano di vaccinarsi, pur non rientrando nelle categorie a rischio, potranno acquistare il vaccino stagionale in farmacia con prescrizione medica.

Prima di proseguire nel riepilogo delle indicazioni ministeriali, occorre precisare che è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico curante, l'unico che - conoscendo il quadro clinico dell'assistito - è in grado di fornire indicazioni sull'opportunità di vaccinarsi e su quale tipologia di vaccino preferire.

 

Vaccinazioni gratuite

In accordo con gli obiettivi della pianificazione sanitaria nazionale, la vaccinazione antinfluenzale viene offerta gratuitamente alle persone di età pari o superiore a 65 anni e tutti i soggetti (di età compresa tra i 6 sei mesi e i 65 anni) affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze o ricoveri (malattie croniche dell'apparato respiratorio, malattie dell'apparato cardio-circolatorio, diabete e malattie metaboliche, tumori, malattie infiammatorie croniche, epatopatie croniche).

Vaccini gratuiti e caldamente consigliati anche per medici e personale sanitario di assistenza; veterinari o personale che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione; personale addetto a servizi pubblici di primario interesse collettivo (forze di polizia, vigili del fuoco) e individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti.

Quest'anno, inoltre, il piano vaccinale gratuito si estende anche ai donatori di sangue.

 

Donne in gravidanza

La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e gratuita anche per le donne che si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza. Si tratta di una precauzione utile sia a proteggere la mamma (limitando il rischio di ricovero almeno del 50%) che il bambino (riducendo significativamente i casi di malattia e di otite nei primi due mesi di vita).

 

Modalità di somministrazione

Una sola dose di vaccino antinfluenzale è sufficiente per i soggetti di tutte le età, con esclusione dell’età infantile. Infatti, per i bambini al di sotto dei 9 anni di età, mai vaccinati in precedenza, si raccomandano due dosi di vaccino antinfluenzale stagionale, da somministrare a distanza di almeno quattro settimane.

È bene ricordare che la protezione comincia due settimane dopo la somministrazione del vaccino e perdura per un periodo di sei-otto mesi. Per tale motivo, e poiché i ceppi in circolazione possono subire mutazioni, è necessario ripetere la vaccinazione annualmente.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI