Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Il Comune riapre i bandi per l'assunzione del personale

Municipio Turi

Saranno selezionate tre unità, tra cui il nuovo responsabile dell'Ufficio Tecnico.

Per altri due impiegati si stanno definendo accordi con Città Metropolitana e Comune di Putignano


A Palazzo di Città continua la ricerca del personale per ripristinare l'organico degli uffici comunali, in seria difficoltà dopo due trasferimenti e cinque pensionamenti.

Come ricorderete, il "Programma del fabbisogno di personale per il triennio 2018-2020" era stato approvato il 29 marzo 2018 dalla Giunta Coppi; uno degli ultimi provvedimenti prima dello scioglimento dell'Amministrazione che individuava la necessità di reclutare due istruttori tecnici, un assistente sociale, un vigile urbano e tre istruttori amministrativi.

Dei successivi bandi di mobilità, attivati dalla gestione commissariale, ne è andato a buon fine solo uno: dal 13 settembre, infatti, è stato assunto un nuovo vigile urbano. Ragion per cui il Commissario Straordinario, con propria deliberazione, ha dato mandato al Settore Affari Istituzionali di rinnovare gli avvisi pubblici, aprendo le candidature per due istruttori amministrativi e un istruttore direttivo tecnico. La speranza è chiudere le assunzioni entro il prossimo 31 dicembre.

Scompaiono dai nuovi bandi la posizione di assistente sociale e quelle di un istruttore amministrativo ed uno tecnico. Vediamo le ragioni.

 

Un'assistente sociale da Putignano

L'iter per la copertura di un posto da assistente sociale sembrava concluso; tuttavia la dipendente in servizio presso l'ASL, dopo aver superato le selezioni, non si è presentata alla sottoscrizione del contratto d'assunzione, rinunciando di fatto alla sua candidatura.

Saltato l'accordo, si è chiesto alla Città Metropolitana e a tutti i Comuni che ne fanno parte di poter utilizzare eventuali graduatorie in corso di validità. Alla nostra istanza ha risposto il Comune di Cassano delle Murge, quello di Modugno e quello di Putignano. La preferenza del Commissario Cantadori è caduta su Putignano, ritenendo conveniente disporre di un’unità che risulta già in servizio a tempo determinato presso lo stesso Comune e che "si presuppone sia già dotata di esperienza professionale specifica immediatamente fruibile a favore di questo Ente".

Dopo aver ottenuto l'autorizzazione allo scorrimento della graduatoria, è stato approvato il relativo schema di accordo da stipulare con il Comune di Putignano che, salvo complicazioni, dovrebbe portare a Turi entro la fine dell'anno una nuova assistente sociale, la dott.ssa Vincenza Pizzutilo.

 

L'accordo con la Città Metropolitana

Tre istruttori amministrativi da assumere e due candidature giunte. Questa la sintesi del primo tempo della partita degli avvisi di mobilità. Il secondo tempo, però, ribalta le sorti della sfida: quando il Comune di Turi chiede ai due candidati di comunicare la disponibilità all'assunzione, uno manifesta la propria indisponibilità, l'altro non dà risposta entro i termini prescritti.

Bandi dichiarati deserti e, anche in questo caso, si ricorre alla Città Metropolitana. L'ex Provincia ha comunicato di possedere una graduatoria, approvata nel 2005 dopo un concorso pubblico per titoli ed esami. Ed al momento, per una delle unità mancanti, è in corso di definizione il procedimento diretto all’utilizzo di quella graduatoria concorsale e alla sottoscrizione di apposito accordo. Per le altre due, come detto in premessa, si riapriranno le selezioni pubbliche, augurandosi che questa volta all'adesione segua anche la firma del contratto.

 

Manca il responsabile dell'Ufficio Tecnico

Due sono invece gli istruttori tecnici da arruolare per sostituire l'ing. Giorgio Stefanetti, assegnato al settore Urbanistica, e l'ing. Simona Armento, in forza ai Lavori Pubblici. Entrambi hanno rassegnato le proprie dimissioni, rispettivamente dal 18 giugno e dal 2 luglio scorso, per prendere servizio presso il Ministero delle Infrastrutture.

Se per una delle unità mancanti si procederà all'assunzione mediante contratto a tempo determinato, l'altra verrà individuata tramite bando e sarà chiamata a ricoprire temporaneamente il ruolo di responsabile dell'Ufficio Tecnico. Al momento la guida di uno dei settori più delicati di Turi è affidata ad interim all'ing. Di Bonaventura, già responsabile del Settore Lavori Pubblici, comportando continui straordinari e un comprensibile affanno nella gestione delle pratiche urbanistiche. La ragione di questo tour de force è la volontà dell'architetto Aurelia Susca di essere esonerata dall'incarico di caposettore dell'Ufficio Tecnico, richiesta accolta dall'allora sindaco Coppi e confermata dal Commissario.

Commenti  

 
Giorgio p.
#1 Giorgio p. 2018-10-28 14:19
Grazie Commissario, qualche opportunità per i giovani finalmente.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI