Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

'FacciamoScuola' premia il Comprensivo di Turi

FacciamoScuola Turi (2)

Tra i 26 progetti finanziati dal Movimento 5 Stelle,
c'è anche quello presentato dal nostro Istituto


«Grazie agli oltre 257mila euro messi a disposizione con il taglio dei nostri stipendi, finanzieremo i progetti presentati da 26 istituti scolastici pugliesi. Dopo aver destinato oltre 132.790 euro alla sanità pugliese con il primo Restitution Day per acquistare sale cinema, macchinari e attrezzature donate ai reparti di pediatria di ospedali e strutture sanitarie, il nostro pensiero è tornato ai più giovani.
Siamo felici di poter dare un contributo alle nostre scuole, che, purtroppo, in molti casi sono in condizioni critiche a causa delle politiche dei precedenti Governi, fatte di continui tagli che hanno penalizzato soprattutto il Sud Italia».

FacciamoScuola Turi (1)

Lo hanno dichiarato i consiglieri regionali M5S Puglia, Rosa Barone, Cristian Casili, Mario Conca, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia e Antonio Trevisi che, nella mattinata di mercoledì 10 ottobre, hanno consegnato ai pugliesi il nuovo maxi assegno da 257.614,40 euro e hanno presentato i progetti scolastici finanziati in Puglia grazie all’iniziativa “FacciamoScuola”. Un'idea lanciata dal Movimento 5 Stelle a livello nazionale attraverso la quale i consiglieri regionali M5S di 9 regioni italiane, hanno messo a disposizione oltre un milione di euro per gli istituti scolastici secondari territoriali con finanziamenti di massimo 10 mila euro per progetto.

Grazie a questi fondi, ricavati dal taglio dei propri stipendi, verranno finanziati i 26 progetti scolastici più votati online dagli iscritti alla piattaforma Rousseau (oltre 3400 le preferenze espresse) tra i 59 presentati dagli istituti regionali del tacco d’Italia. E tra i 7 progetti candidati nella provincia di Bari, passa anche quello dell'Istituto Comprensivo "Resta - De Donato Giannini", rivolto al potenziamento del percorso di digitalizzazione che la scuola turese ha già avviato da tempo.

Presentato lo scorso maggio, il progetto candidato del Comprensivo prevede l'acquisto di una scheda elettronica programmabile mediante "programmazione a blocchi" e computer notebook/tablet per la programmazione, al fine di motivare gli studenti ad utilizzare consapevolmente la tecnologia e a sviluppare in loro il pensiero computazionale, anche con particolare attenzione alle ragazze.

Con le attività che si realizzeranno grazie a questo progetto, finanziato con 10 mila euro, si potrà dare continuità a quelle già avviate nell'Istituto Scolastico, consolidando le competenze già sviluppate, estendendo le attività ad un maggior numero di studenti e diffondendo la cultura del coding e del making nella scuola e nel territorio.

«Siamo felicissimi della risposta entusiasta delle scuole pugliesi - hanno dichiarato a conclusione della conferenza stampa i consiglieri M5S Puglia - e ringraziamo docenti e dirigenti scolastici per le parole di apprezzamento che ci hanno riservato. In Puglia sono stati presentati ben 59 progetti, 26 dei quali sono stati premiati da quasi 3500 preferenze espresse dagli attivisti sulla piattaforma Rousseau.

Grazie a questa iniziativa doneremo alle scuole i fondi necessari a realizzare progetti finalizzati a promuovere il diritto allo studio, fondamentale per la crescita delle nuove generazioni e per contrastare tanti problemi con i quali gli operatori del mondo della scuola nella nostra regione si scontrano quotidianamente. Ci sono progetti per promuovere l’integrazione, per contrastare l’abbandono scolastico, per abbattere le barriere architettoniche, per allestire o migliorare i laboratori in cui gli studenti mettono in pratica quello che apprendono in classe e per dotare le scuole di strumentazioni più moderne per favorire l’apprendimento».

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI