Mercoledì 17 Ottobre 2018
   
Text Size

Dagli USA all’Italia, Vini Coppi riceve nuovi prestigiosi premi

Coppi (3)

Il meglio del Primitivo di Gioia del Colle entusiasma Wine Enthusiast e il Gambero Rosso

Decisamente ricca la “vendemmia dei premi” d’autunno per la casa vinicola Coppi di Turi. Dopo il prestigioso riconoscimento arrivato da oltre oceano con Wine Enthusiast, ecco quello del Gambero Rosso.

Coppi (2)

Tre è il numero magico anche per vini Coppi di Turi che, appunto, per il terzo anno consecutivo ha ricevuto l’ambitissimo Tre Bicchieri con il vino “Senatore”, rosso di grande fascino dedicato al fondatore della casa vinicola che è il senatore Antonio Coppi. Il vitigno? Sua Maestà il Primitivo di Gioia del Colle che nell’omonima DOC esprime il meglio della sua vocazione alla straordinaria qualità racchiusa nelle colline della Murgia barese.

Mentre scriviamo i vini Coppi, e con essi Turi e le sue bontà enogastronomiche, sono in trasferta a Londra per seminare – si spera – altri premi nel mondo anglosassone. L’unione fa la forza e, la nuova generazione di imprenditori della famiglia Coppi di Turi, continua a raccogliere i frutti della sua dedizione: sono ben tre vini con punteggi al top (ben 91) nella prestigiosissima rivista americana Wine Enthusiast.

Nel calice con Doni, Lisia e Miriam Coppi la murgia barese dei trulli viaggia in tutto il mondo. Vediamo, allora, come i super esperti di Wine Enthusiast li descrivono.

Coppi (1)

Secondo Andreas Larsson (miglior sommelier del mondo 2007) il VANITOSO riserva Primitivo Doc Gioia del colle, 91 punti, si presenta con “un cuore intenso, scuro dalla tonalità rubino”. “Al naso si porge maturo, con speziatura esotica, frutta secca e da marmellata di ciliegia e prugna, con alcune note affumicate. Bel palato: con buona stratificazione ed una persistenza media che si estende a tutto corpo”. “Spicca una freschezza ben mantenuta, di succosa frutta rossa e con una pienezza di note speziate. Lascia un finale lungo, e caldo, con una complessità da invecchiamento”.

James Suckling, fra i più apprezzati critici enologici del mondo, ha decisamente apprezzato l’Aleatico Igp Puglia, da tutto pasto, VINACCERO, 91 punti, che descrive così: “Questo rosso esprime aromi di mirtilli e carne, così come sentori di buccia d'arancia. Corpo pieno, tannini rotondi e vellutati ed un finale pulito, potente. Mi piace la sua trama. E’ da bere ora".

Ancora sotto i riflettori i tannini, elegantissimi, che caratterizzato il Primitivo di Gioia del Colle con la recensione d’eccezione del SENATORE, 91 punti, che verrà svelata nei prossimi mesi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI