Giovedì 24 Maggio 2018
   
Text Size

Il sorprendente, e silenzioso, contributo sociale dei Testimoni di Geova in Italia e a Turi

Testimoni di Geova (1)

Un sondaggio condotto di recente rivela che attualmente in Italia sono oltre 46mila i casi di persone che i Testimoni di Geova hanno aiutato a liberarsi da fumo, droga, alcolismo, gioco d’azzardo, violenza domestica e altre piaghe sociali.

Con i suoi 255mila fedeli, e altrettanti simpatizzanti, quella dei testimoni di Geova rappresenta la seconda confessione cristiana in Italia, se si contano i cittadini italiani. I testimoni di Geova sono molto conosciuti per la loro opera di evangelizzazione, ma spesso i benefici sociali di tale opera passano inosservati. È possibile quantificare l’influenza positiva che i testimoni di Geova esercitano sul tessuto sociale?

Testimoni di Geova (2)

I testimoni di Geova hanno realizzato un sondaggio all’interno delle loro 3.592 comunità (2.592 sono italiane, 65 nella lingua dei segni italiana e altre 935 in 25 lingue straniere). Oggetto del sondaggio sono stati otto problemi che incidono, a volte molto profondamente, sul tessuto sociale, non solo sulle persone ma anche sull’economia del paese. I primi sei sono droga, alcolismo, fumo, gioco d’azzardo, violenza domestica, linguaggio violento o volgare. Inoltre il sondaggio ha rilevato il numero di coloro che, grazie all’impegno dei testimoni, hanno modificato comportamenti che in precedenza li avevano portati ad avere problemi con la legge e hanno superato crisi all’interno del matrimonio.

In quanti casi i testimoni di Geova sono riusciti ad aiutare le persone ad abbandonare vizi e comportamenti nocivi come quelli summenzionati? Il numero è tanto sorprendente quanto rilevante: oltre 46mila. È interessante analizzare i dati nello specifico e conoscere i risultati ottenuti a Turi.

2.592 persone, oltre l’un per cento della comunità dei testimoni di Geova in Italia, hanno definitivamente chiuso con la dipendenza dalla droga studiando la Bibbia con i testimoni.

2.882 sono coloro che si sono liberati dalla dipendenza dall’alcol. Tuttavia è da sottolineare che i testimoni di Geova non sono contrari a un uso moderato di bevande alcoliche.

Ben 20.557 persone hanno smesso di fumare per seguire il principio biblico che raccomanda di rispettare il proprio corpo e la santità della vita.

2.432 persone hanno trovato rimedio al dramma del gioco d’azzardo. Questo ha determinato certamente il sollievo anche dei loro familiari se si pensa agli effetti devastanti del comportamento del giocatore patologico sulle famiglie.

2.120 sono coloro che hanno abbandonato comportamenti aggressivi e violenti, verbali, psicologici e fisici. Il benessere del partner, qualsiasi religione professi, il rispetto reciproco e in generale la qualità di vita del nucleo familiare sono obiettivi inderogabili per essere e rimanere testimoni di Geova.

12.218 sono coloro che, prima di diventare testimoni, usavano un linguaggio caratterizzato da aggressività e scurrilità, ma che sono riusciti nell’impresa di abbandonare tale modo di parlare.

1.545 sono coloro che si sono lasciati completamente alle spalle precedenti problemi con la legge. Gli insegnamenti biblici ribadiscono più volte la necessità della coerenza. In certi casi per conformarsi ai princìpi della Bibbia sono necessarie scelte drastiche, ma che sono alla portata di tutti: lo dimostrano gli attuali 1.050 detenuti che all’interno delle carceri italiane stanno studiando con i ministri di culto dei testimoni di Geova. È già dal 1976 che i testimoni di Geova operano gratuitamente nelle carceri, con egregi risultati nel campo dell’integrazione e del recupero sociale, come testimoniano anche molti responsabili degli istituti di pena.

2.368 sono le coppie all’interno della comunità italiana dei testimoni di Geova che, grazie all’aiuto dei princìpi biblici, si sono riunite dopo una precedente separazione o erano vicine alla separazione e hanno deciso di rimanere unite. Per i testimoni di Geova il matrimonio è sacro e va quindi difeso con ogni sforzo, anche se uno dei coniugi non è testimone.


Che dire del contributo sociale dei testimoni di Geova di Turi?

Ecco i dati: otto persone hanno abbandonato il vizio del fumo, una ha smesso di usare violenzanei confronti dei propri familiari, due hanno abbandonato un linguaggio volgare, tre persone hanno modificato la condotta che un tempo procurò loro problemi con la legge e due coppie si sono riunite da una precedente separazione grazie all’aiuto ricevuto.

I risultati ottenuti sono frutto di un metodico studio della Bibbia e dell’applicazione dei princìpi senza tempo che promuove.

Commenti  

 
Jw Tsanà
#3 Jw Tsanà 2018-05-15 17:18
Siete felici di ciò che i principi della Bibbia hanno fatto a degl'individui che fino a quel momento nessuno era riuscito a fare? Ho inciampate perché sono altre denominazioni ad avere risultati? Io mi rallegro che la Bibbia sia riuscita ad'aiutare persone. Dimostrando che questo libro sacro è pratico e prezioso nei nostri difficili tempi.
Citazione
 
 
Statista
#2 Statista 2018-05-09 17:23
Solo che questa è mera propaganda, ci sono migliaia di centri parrocchiali,caritas, e migliaia di altre associazioni cristiane che ispirati da valori etici basati sulla dignità umana ,il valore della persona umana, si adoperano ugualmente in impegno sociale che si tramuta in centri educazionali quali istituzioni intermedie di uno stato liberale, per rendere migliore il mondo,partendo dal singolo per arrivare al cuore della prima cellula comunitaria,quale è la famiglia.Per cui nulla di nuovo ed eccezionale se una confessione che si dice ispirata da valori cristiani si impegni a fare qualcosa di buono per la vita comunitaria e il raggiungimento della felicita del singolo e della società.Per contro però bisogna realmente esaminare se tali comunità vivono ciò che nell'articolo viene così ampiamente sponsorizzato a mo di slogan pubblicitario. Difatti che ci siano persone che aderendo al culto abbandonino abitudini dannose per se e per la società, questo è lodevole, ma che questi abbandonino una condotta per conformarsi ad una mera realtà di gruppo ,per conformarsi ad un mero senso dell'appartenenza,abbandonando ogni senso critico,pena la minaccia di un espulsione dal gruppo, con le relative conseguenze,di un serrato ostracismo e la morte sociale, anche se dagli stessi membri viene negato o reso roseo da spiegazioni annacquate al grande pubblico, credo che vada soppesato con intelletto di ragione, e criticità costruttiva,ciò che realmente siano i benefici e i rischi che questo attegiamento religioso comporta.Non pochi nei casi di cronoca sono stati riportati casi di suicidi/omicidi,in italia e all'estero dopo l'espulsione dal gruppo,per citare alcune conseguenze un po estreme,ma anche ci sono testimonianze di migliaia di altri comportamenti devianti/o di estrema sofferenza che puntualmentesi presentano nel momento in cui si viene espulsi dal gruppo o lo si abbandona,come ad esempio, la procurata sofferenza di famiglie divise negli affetti e nei rapporti,relazioni amicali spezzate perchè basate sull'appartenenza al gruppo,e molto altro; per cui con tutto il rispetto e anche l'ammirazione che sotto certuni aspetti possono essi suscitare credo che vada tenuto conto anche dell'altra faccia della medaglia del mondo roseo di questo pensiero religioso, che ancora devrà purificarsi di alcuni suoi aspetti ideologici per entrare a pieno titolo e diritto fra le fedi non estreme e non coercitive.Dunque si rende necessaria un attenta analisi prima di formarsene una seria opinione.Soprattutto prima ancora occorre una seria onestà critica intellettuale da parte loro prima di sponsorizzarsi come eccellente prodotto nel market religioso della post-secolarizzazione.
Citazione
 
 
Dirk Gentle
#1 Dirk Gentle 2018-05-09 10:54
E del fatto che se non sei più d'accordo con le loro dottrine ti sbattono fuori e non puoi più rivolgere nemmeno più un saluto ai tuoi amici e familiari?

Ti liberano dalla gabbia dei vizi e ti rinchiudono in un'altra gabbia dove non puoi pensare diversamente da chi prende la direttiva nella congregazione...

Se fai l'università non sei d'esempio...
Se fai carriera nel lavoro vieni visto come cattivo esempio...
Se predichi poco sei poco spirituale...
Se frequenti persone al di fuori della religione anche qui sei un cattivo esempio...

E così via...

E' vero hanno liberato molte persone dai molti vizi come droghe e fumo, ma l'altra faccia della medaglia qual è?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI