Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

Inaugurati gli alloggi Erp

Alloggi ERP Chiostro San Francesco

Al Chiostro dei Francescani consegnate le abitazioni a sette famiglie

“A breve partiranno i lavori di manutenzione straordinaria degli appartamenti ERP siti sul Chiostro dei Francescani, grazie ad un finanziamento reperito due anni fa con l’impegno di amministratori ed uffici che, in pieno agosto, hanno individuato la possibilità e lavorato sul progetto.

Tutto è stato condotto alla perfezione tanto che nei prossimi mesi, terminati i lavori, sette famiglie (secondo graduatoria) avranno la possibilità di andare ad abitare nei predetti appartamenti”.

Vogliamo ricordare queste parole, in realtà una promessa mantenuta, di Lavinia Orlando, vicesindaco del Comune di Turi, rilasciate ai nostri microfoni nel giugno dello scorso anno. E per Turi si scrive una nuova pagina di storia cittadina con l’inaugurazione, nel pomeriggio di giovedì 29 marzo, degli alloggi Erp presso il primo piano del Chiostro dei Francescani.

Un capitolo, aperto ormai diversi anni fa, che si incrocia con le necessità politiche e burocratiche, e che finalmente può chiudersi con un bilancio generale decisamente positivo.

Ma facciamo un salto nel recente passato turese. Erano le parole del consigliere Vito Notarnicola, delegato alle case popolari, a descrivere un iter che, a partire dal 2015, aveva visto muoversi una macchina amministrativa col solo fine di non perdere un'occasione per il nostro comune. Il 30 luglio 2015 il Bollettino ufficiale della Regione Puglia n. 108, riporta il bando “per la presentazione delle proposte di intervento da inserire nel ‘programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica”. Il termine di presentazione delle domande viene fissato al 31 agosto. I tempi sono brevissimi ma, grazie al lavoro sinergico di Uffici e Giunta, Turi riesce a partecipare al bando. L’ing. Di Bonaventura è stato nominato il responsabile unico del procedimento (RUP).

Il Comune di Turi ha presentato domanda di finanziamento concentrandosi su una delle due tipologie di intervento, quella per importi fino a 50mila euro per alloggio. Il progetto richiedeva come finanziamento l’importo complessivo di 320mila euro da impiegare per la ristrutturazione e messa a norma degli appartamenti presso il Chiostro dei Francescani e da ieri possiamo finalmente applaudire alla sinergia amministrativa e tecnica che ha permesso, a sette famiglie, di avere una propria casa.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI