Venerdì 22 Giugno 2018
   
Text Size

Turi potrebbe ospitare altri 46 immigrati

migranti generica

Nelle ultime ore si è diffusa la notizia dell'arrivo a Turi di altri 46 immigrati. Va detto che, almeno per il momento, non vi è alcuna certezza.

Per comprendere la situazione occorre fare un passo indietro al dicembre 2017 quando la Prefettura di Bari - per fronteggiare i continui sbarchi di immigrati e, dunque, lo straordinario afflusso di cittadini stranieri - ha emanato una procedura di gara finalizzata ad individuare strutture idonee per l’accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale.

Il bando, destinato ai cosiddetti CAS (Centri di Accoglienza Straordinaria), prevede l'arrivo in Puglia di altri 2.892 immigrati da distribuire nei Comuni della Città metropolitana di Bari e, secondo la ripartizione stimata dalla stessa Prefettura, Turi è identificato come Comune capace di accogliere ulteriori 46 richiedenti asilo.

Ebbene, lo scorso 5 febbraio, un'apposita commissione ha aperto le buste delle 10 offerte pervenute. Tra queste, la Cooperativa Sociale "Medihospes", con sede legale a Bari, ha partecipato candidandosi per vari Comuni, tra quello di Turi, dove ha messo a disposizione 72 posti presso la struttura in via Domenico Resta.

Questo non comporta automaticamente l'arrivo nel nostro Comune di altri immigrati, difatti bisognerà attendere la conclusione della procedura di gara e l'elaborazione della graduatoria, che verrà stilata secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Successivamente, sempre nei limiti dei posti di accoglienza previsti per ciascun Comune, si inizierà a collocare i migranti nelle varie strutture solo se ci sarà reale necessità.

Commenti  

 
perplesso
#2 perplesso 2018-03-12 21:43
va bene...sperando che non si aggiungano a quelli che in ciabatte frequentano un noto centro scommesse non disdegnando qualche puntatina...ma con quali soldi???
Citazione
 
 
polemico
#1 polemico 2018-03-12 20:05
scommettiamo che arriveranno?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI