Martedì 22 Maggio 2018
   
Text Size

Uffici in tilt per una tisana...

fornello elettrico

Nella mattinata di lunedì, per ben quattro ore il secondo piano del Municipio di Turi è rimasto al buio. Un blackout che ha costretto tutti i dipendenti ad incrociare le braccia, non potendo utilizzare computer e stampanti.

Dopo alcuni vani tentativi di ripristinare la corrente in autonomia, è stato necessario richiedere l'intervento dei tecnici della ditta incaricata della manutenzione dell'impiantistica dell'Ente. Giunta sul posto, la squadra di elettricisti ha iniziato una lunga caccia per individuare la causa del problema, controllando scrupolosamente quadri elettrici e i vari punti luce. Quando ogni speranza era persa, ecco che in uno degli uffici è stato scovato il responsabile del corto circuito: un piccolo fornello elettrico, che indiscrezioni di corridoio dicono era lì per riscaldare una tisana.

Non cediamo alla tentazione del sarcasmo, ci limitiamo a dire che è stata di sicuro la tisana più costosa nella storia del nostro comune, considerando che per quattro ore ogni attività amministrativa è stata paralizzata. Senza contare la parcella che dovrà essere corrisposta alla ditta intervenuta per sventare le insidie di un fornello elettrico...

Commenti  

 
c.s.
#1 c.s. 2018-02-28 19:21
...e' semplice!!!!basta far pagare le spese al responsabile di tutto sto casino.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI