Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

I Vecchi Tempi raccontano Sant’Oronzo d’America

DSC08088

È un tuffo nella storia quello che gli amici de I Vecchi Tempi hanno donato ai cittadini visitatori della Sagra della Ciliegia Ferrovia. Tra i simboli del nostro passato, componendo una sorta di museo dell’arte contadina e dell’artigianato locale, da piazza Capitano Colapietro sede della storia del nostro ieri, i soci dei Vecchi Tempi hanno lasciato sfogliare le pagine del nostro passato e concentrare, quest’anno, l’attenzione di tutti nei confronti del nostro Santo Patrono.

Nella piazzetta San Nicola, Turi ha incontrato l’America ed accolto i simboli della nostra cultura religiosa cittadina. Il carro trionfale; Sant’Oronzo e l’effigie lignea di Sant’Oronzo del Connecticut che fu portata in America nel 1919 ma tornò in patria turese probabilmente tra gli anni ’60 e ’70.

Frutto di una ricerca meticolosa, l’esposizione dei Vecchi Tempi ha riscosso un piacevole successo, sinonimo che Turi cammina in avanti ma non dimentica e non vuol spezzare il suo filo con il passato e il suo ricordo. 

I Vecchi Tempi ringraziano….

Anno dopo anno, si è sempre più orgogliosi e soddisfatti di quello che si crea in grandi eventi come quello appena finito. Soddisfatti dei nostri sacrifici, che vengono ripagati da tantissimi complimenti da parte di tutti voi che credete nella valorizzazione del nostro prodotto e del nostro paese, come la Sagra della Ciliegia Ferrovia conclusa qualche giorno fa, direi grandiosamente. Una Sagra grandiosamente riuscita per la massima collaborazione e impegno messo dall’Associazione In Piazza come organizzatrice, che ringraziamo per il loro invito e la loro piena fiducia in noi e massima disponibilità.

Ringrazio tutti i partecipanti di piazza Capitano Colapietro, a partire dagli stand di Turpuglia e forniture e servizi di L’Agricoltura “Salvati”, come produttore Emanuele D’Addabbo, come allestimento sotto gli stand l’Associazione Aretè “Tarlo d’Oro”, “La Madeira”, Michele Camdrò, Nonpiusoli, il Canile di Turi e Vincenzo Cipriani con la sua mostra di quadri. Un grazie va anche all’Associazione Il Viandante e a Daniela Angelillo.

Per Piazza San Nicola ringrazio la Parrocchia Maria SS. Ausiliatrice e Don Ciccio Aversa per aver contribuito al nostro tema dedicato quest’Anno a Sant’Oronzo d’America, dandoci per pochi giorni la statua che è esposta da decenni nella sua Parrocchia. Un grazie va al Comitato Feste Patronali per la loro partecipazione, mostrando in anteprima il programma per la Festa del nostro protettore, che si venera ad Agosto.

Grazie alle Onoranze Funebri di De Michele per l’Addobbo floreale, i cartapestai di Massafra che con devozione hanno creato in poco tempo una statua in cartapesta dedicata a Sant’Oronzo. Li ringraziamo di cuore. Ringraziamo inoltre per la sua disponibilità, Raffaele Valentini per aver fatto mostrare un’opera di famiglia realizzata da suo padre, creando il carro di Sant’Oronzo in miniatura, simbolo del nostro paese di Francesco Tria e un meraviglioso dipinto realizzato su porta dedicato al nostro protettore dalla nostra cara amica Daniela Angelillo.

Un grazie va agli sponsor che hanno voluto partecipare.

Un sentito e meritato grazie va al mio staff che ogni anno si dedica con il cuore al nostro paese: orgogliosamente il vice presidente Paolo Borracci, Alex Gasparro, Giuseppe e Antonio Florio, Giovanni Spada, Anastasio Dogna, Felice Gentile e a coloro che al momento hanno dato la loro disponibilità come Angelo Patruno e Vito Dell’Aera.

Un grazie di cuore a tutti da parte del Presidente dell’Associazione I Vecchi Tempi,

Paolo Florio.

Commenti  

 
Grandi
#1 Grandi 2017-06-20 17:25
Davvero Bravi!! Complimenti
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI