Giovedì 19 Ottobre 2017
   
Text Size

I numeri della 27esima edizione della Sagra

gruppo

Oltre 120 quintali di ciliegie vendute, 100mila persone che invaso la città della ciliegia ferrovia. Le collaborazioni con gliistituti scolastici “Pertini Anelli” di Turi e “Pinto-Consoli” di Castellana Grotte, quella con le associazioni del territorio, la vena artistica dell’artigiano Giuseppe Coppi, che con la sua locomotiva “Rosso Ferrovia” ha reso concreto un segno distintivo della 27esima edizione e la presenza di artisti di fama internazionale, hanno fatto sì che il 2017 diventasse un anno indelebile nella memoria di quanti hanno partecipato alla sagra.

La gara podistica “Quattro passi nella storia”, organizzata dall’associazione DOF, ha dato il via alla mattinata della seconda ed ultima giornata della Sagra, che ha visto, sin dalle prime ore della giornata, la nostra Turi ricca di turisti e corridori.

“L’edizione 2017 ha rappresentato la continua di un percorso di crescita intrapreso nel 2015 – ha commentato il presidente dell’Associazione In Piazza Livio Lerede – il raggiungimento degli obiettivi in termini di vendita e presenze hanno confermato le nostre aspettative. Turi rappresenta da sempre il centro della cerasicoltura del sudest barese. La valorizzazione del centro storico ha portato nella nostra cittadina turisti provenienti da ogni parte della Puglia e, grazie alla collaborazione con i tour operator, anche di turisti stranieri. Preme ringraziare per il lavoro svolto tutti i componenti dell’Associazione In Piazza, l’amministrazione comunale, i produttori, i commercianti e i partner commerciali, e tutti i volontari che a vario titolo si sono avvicinati a noi per dare il loro contributo alla riuscita della manifestazione, anche acquistando i biglietti della lotteria dedicata. Nonostante i grandi numeri raggiunti, ci siamo prefissi l’obiettivo di migliorare ancora la riuscita, con alcuni correttivi da apportare nelle prossime edizioni”.

“Anche quest'anno, la Sagra della Ciliegia Ferrovia ha superato le più rosee aspettative – ha continuato il vicesindaco del comune di Turi, Lavinia Orlando - un vero e proprio fiume umano si è riversato lungo le strade e le piazze del Comune di Turi. L'organizzazione impeccabile, frutto del lavoro dell'associazione In Piazza e di tutti i volontari che, a vario titolo, hanno prestato la propria opera, ha consentito a Turi di mostrarsi nella sua migliore veste, come confermato dalle migliaia di persone giunte in questi due giorni, entusiaste per la sagra e per il nostro paese. Un ringraziamento particolare va ai tanti produttori cerasicoli che hanno riempito la sagra del cosiddetto oro rosso ed all'artigiano turese Beppe Coppi, per aver realizzato un vero e proprio monumento alla ciliegia ferrovia di Turi”.

A fare da cornice alla 27esima edizione della Sagra, la lotteria che ha visto estratti e premiati i seguenti biglietti:

I premio: A1014 – Fiat 500 “Pop 1.2”

II premio: C0085 – Smartphone Samsung S7

III premio: B1378 – TV 40”

IV premio: A1266 – Tablet 10”

V premio: B1913 – Forno a microonde

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI