Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Ma che belle pattumelle con TuriAttiva!

pt

La raccolta differenziata, pur con gli inevitabili disguidi, ha reso più pulito e più ordinato il paese, ma in alcuni casi il servizio porta a porta ha posto un problema di natura estetica lungo le vie di Turi: parliamo delle pattumelle per le utenze non domestiche, poste al di fuori degli esercizi commerciali. Per questa ragione, l'Amministrazione comunale ha prodotto un avviso pubblico al fine di abbellire questi grossi mastelli. Il compito è stato assegnato alla Associazione TuriAttiva, presieduta dal signor Albino Malena.

Ci spiega Stefania Miccolis, membro e portavoce di TuriAttiva: «C'è un progetto in amministrazione condivisa che ha come obiettivo quello di realizzare delle copripattumelle. Il progetto è già stato approvato in Comune ed accettato dalla Commissione; il secondo step sarà quello di stabilire le postazioni. Si tratta di un progetto di arredo urbano, per cui il Comune ci dà occupazione urbana in suolo pubblico gratuita e noi arrediamo questo pezzo di suolo e copriamo quelle pattumelle delle utenze non domestiche, poste fuori da molte attività commerciali che sono proprio brutte da vedere».

Non si tratta tuttavia solo di una questione estetica. Ricordiamo infatti come l'assessore Antonello Palmisano, durante un Consiglio comunale di qualche mese fa, aveva palesato la sua intenzione di fare qualcosa del genere, al fine sia di abbellire la città ma anche di "mimetizzare" quei bidoni che qualche distratto cittadino (o finto distratto) potrebbe ritenere avere la funzione dei vecchi cassonetti (quando invece quelle pattumelle sono a uso esclusivo dell'attività commerciale che le espone).

Come ci fanno sapere da TuriAttiva, l’idea delle copripattumelle è completamente ecosostenibile, infatti  la  loro tipologia costruttiva è esclusivamente in legno verniciato. Il progetto, che si è avvalso della preziosa collaborazione del geometra Vito Rossi, non si limiterà a mitigare i bidoni carrellati, ma avrà anche la funzione di arredio urbano: le strutture in legno saranno corredate da fioriere laterali.

Conclude Stefania Miccolis: «Martedì prossimo, presso la Biblioteca Comunale faremo un incontro con i soci di TuriAttiva e con chiunque voglia partecipare». In quell'occasione il progetto verrà presentato dettagliatamente alla cittadinanza.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI