Venerdì 15 Dicembre 2017
   
Text Size

"Sulla scia delle ali della libertà"

Foto1

Nella mattinata di sabato 20 maggio si è svolto l’ultimo appuntamento putignanese del service nazionale Rotaract “Sulla scia delle ali della libertà” che, prendendo spunto dalla trama dell'omonimo film, si pone come obiettivo la realizzazione di biblioteche all'interno delle carceri.

Con la realizzazione di eventi coordinati dal presidente del service distrettuale Rotaract 2120 Francesco Roma e la sua commissione, in collaborazione con i Rotaract Club del Distretto, sono stati raccolti numerosi libri: ben 5000.

Dopo la consegna al carcere di Turi dei libri raccolti dai club Rotaract e Rotary di Putignano e Massafra, avvenuta l’11 marzo, gli stessi club hanno organizzato un incontro conclusivo presso la medesima casa circondariale. Si è trattato della presentazione del progetto agli stessi detenuti del carcere, che hanno mostrato molto interesse all’iniziativa. Sono intervenuti Pietro Gonnella, in rappresentanza del presidente Rotary Putignano Vito Fanelli; Giovanni Fulvio, presidente del RAC Putignano; Maria Rosaria Nardelli presidente Rotary Massafra; Tiziana Laterza presidente RAC Massafra e Stefano Sisto in rappresentanza della commissione distrettuale.

Interessante l’intervento dell’avv. Graziana Leo, presidente dell'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italia)  sezione di Massafra, che ha illustrato le figure di Gramsci e Pertini, due “celebri” carcerati a Turi, dei quali è stato possibile visitare la cella nel carcere. Un ringraziamento a nome dei club alla Sig.ra Calisi, educatrice del carcere che ha reso possibile la realizzazione dell’evento.

Notevole l’entusiasmo e l’interazione dei detenuti, alcuni dei quali alunni dell’Ites di Turi, con i promotori del service. L'obiettivo del service è quello di migliorare la qualità di vita dei detenuti mediante la cultura, garantendogli una maggiore possibilità per una futura reintegrazione nella società, in particolare tramite la lettura intesa come forma di libertà, emancipazione e autonomia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI