Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

Il 25 aprile più triste di Turi

DSC_0544

Ecco una rassegna fotografica dei momenti salienti del corteo del 25 aprile, partito nel pomeriggio davanti alla casa municipale, e accompagnato dalla banda in festa. Il corteo si è radunato in cerchio davanti al monumento, sullo spiazzale del carcere dove furono rinchiusi Gramsci e Pertini, due dei militanti antifascisti che hanno contribuito alla liberazione dell’Italia.

Turi è la patria di questa Festa, e invece non è stato organizzato nulla di davvero significativo: iniziative, dibattiti, incontri nelle scuole, proiezioni, niente di tutto questo… Solo un banalissimo e retorico intervento del sindaco. L’importante è dirsi di sinistra e fare gli splendidi su Facebook. Poveri Gramsci e Pertini!

Commenti  

 
aziz
#1 aziz 2017-04-30 16:37
Forse non dipende dai cittadini che hanno dimenticato e disertato questo appuntamento, bensi' sentirsi rappresentati in prima fila da questi amministratori pseudo comunisti e voltacapana sinistrati,che ormai non sono credibili piu' da nessuno, specialmente dal capo fila. Solo un banalissimo e retorico intervento del sindaco. L’importante è dirsi di sinistra e fare gli splendidi su Facebook. .
Gramsci e Pertini sono nei cuori dei turesi che non amano metersi in mostra o farsi propaganda...saluti
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI