Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Zakari dà il buon esempio

Enza Carenza e Zakari

In tutta risposta alle vergognose manifestazioni di razzismo vomitate via Facebook da turesi intolleranti, la vicesindaco Lavinia Orlando dà esempio di come l'accoglienza possa essere qualcosa di straordinario.

Attraverso il suo profilo Facebook, infatti, la Orlando si fa portavoce di una storia che dovrebbe far riflettere molti: «Lui è Zakari, ha 29 anni e viene dal Togo. Vive a Turi da qualche mese in un centro di accoglienza. Venuto a sapere della giornata dedicata alla donazione sangue organizzata dalla Fidas, ha letteralmente preteso di donare il suo sangue, così come ha sempre fatto nel suo Paese d'origine. Penso non ci sia migliore risposta all'intolleranza ed al razzismo espressi, in questi ultimi giorni, da alcuni miei concittadini. Grazie a Zakari per la sua lezione, ad Enza Carenza che lo ha accompagnato ed ai tanti che, nonostante tutto, "restano umani"».

Senza aggiungere troppe parole - perché la bella storia si commenta da sé - il gesto di Zakari rappresenta una lezione di generosità che dovrebbe far arrossire di vergogna quei turesi che su Facebook hanno pronunciato frasi del tipo "io li affogherei tutti". Ma in questo caso meglio applicare il consiglio di dantesca memoria di "non curarsi di loro" e dare spazio ad esempi di altruismo come quello di Zakari.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI