Lunedì 23 Ottobre 2017
   
Text Size

Cosa sono i compro auto usate?

 Da qualche tempo i dati sulle compravendite di automobili hanno ripreso ad avere il segno positivo davanti. Questo grazie soprattutto a due fattori: gli incentivi che le case costruttrici hanno pensato per rimettere in moto il settore e le novità che il mondo della tecnologia, ed in particolare il web, ha portato nel mondo dell’usato.La compravendita di autovetture negli ultimi anni ha subito, infatti, tanti cambiamenti. Si è passato dal cartello pubblicitario affisso sulla propria autovettura fino all’utilizzo di internet che ha permesso di ridurre tempi, distanze e probabilmente anche i prezzi. Le difficoltà riscontrate dalle concessionarie, ha fatto si che nella maggior parte dei casi la permuta della propria autovettura non avvenga o nella migliore delle ipotesi con una valutazione di molto inferiore a quella che il mercato sarebbe disposto a pagare. Ecco perché sempre più persone cercano di vendere la propria automobile privatamente senza passare per rivenditori autorizzati. Siti come subito.it o autoscout24 hanno aperto la strada a questa rivoluzione sul mercato dell’usato: mercato globale, visibilità del proprio mezzo, inserzioni gratuite. Ma questo sistema nasconde comunque delle difficoltà relative alle distanze da coprire, dalle difficoltà burocratiche e, non in ultimo, dai possibili rischi di incappare in truffe sia da parte di chi vende che dalla parte di chi acquista. La soluzione che negli ultimi anni ha permesso di rivoluzionare il mercato della compravendita di veicoli di seconda mano sono stati i compro auto usate.

Cosa sono i compro auto usate? In sostanza sono attività specializzate nate con il semplice compito di acquistare un’automobile e pagarla immediatamente. Anche nel nostro territorio esistono queste realtà, in particolare c’è un compro auto usate a Bari che offre proprio questo servizio. Ma vediamo nello specifico come funzionano questi compro auto usate. Accendendo al loro sito è possibile ottenere immediatamente una prima valutazione dell’auto che spesso è già simile a quella che il mercato offrirebbe. Se quest’ultima offerta si avvicina alle nostre intenzioni sarà possibile mettersi in contatto direttamente con gli esperti professionisti della società con la quale verrà stabilito un appuntamento nella sede più vicina al proprio domicilio. La seconda fase prevede un’ispezione dell’autovettura effettuata dai periti della società che in pochi minuti consegneranno al cliente un’offerta di acquisto dell’autovettura. Se l’offerta viene accettata, la terza fase sarà quella burocratica. Anche qui saranno i professionisti del compro auto usate ad occuparsi gratuitamente ed in tempi brevissimi del passaggio di proprietà (che sarà registrato immediatamente al PRA) e della documentazione da consegnare al venditore del mezzo. Resta, infine, un’ultima fase, quella del pagamento, che avviene immediatamente dopo la vendita ufficiale dell’autovettura e in più dei casi viene effettuata a mezzo bonifico bancario o assegno. Anche in contanti se il valore dell’auto è inferiore ai 3000 euro. Soluzione niente male no?

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI