Martedì 12 Dicembre 2017
   
Text Size

Raccolta differenziata porta a porta

isola ecologica repertorio


Perché non seguire l’esperienza di chi l’ha messa in pratica da decenni?


Ormai è da qualche giorno che nel nostro Comune è partita la raccolta differenziata porta a porta di cui tanto si è parlato in questi ultimi due mesi. Ma siamo certi che questo migliori la nostra qualità di vita? Ormai sono tanti i comuni in Italia che hanno fatto marcia indietro e sono tornati dopo anni sì alla raccolta differenziata ma no al porta a porta. In questi comuni si è avuto modo di constatare che il porta a porta, in una società formata da single, coppie che lavorano su turni entrambi, anziani non sempre autosufficienti, coppie che viaggiano e non sono disposti a lasciare i bidoni pieni in casa fino al ritorno, la percentuale di differenziata non si è scostata di molto dalla precedente raccolta con le campane quando il cittadino aveva la possibilità di gestire gli orari di conferimento. Certo questo dato non si può confrontare con la realtà di Turi, dove si potevano contare sulle mani le postazioni provviste di campane differenziate. Inoltre inevitabilmente i costi del porta a porta dovranno lievitare.

E per quanto concerne l’aspetto igienico sanitario? Noi lasciamo ogni sera i bidoni per strada dopo le ore 21 e li ritiriamo tra le 8 – chi è fortunato – e le 15 quando qualcuno della famiglia torna da lavoro o scuola. Ed in queste 15 e più ore, tenendo in conto che al 50% i bidoni sono già deformati e non si chiudono, quanti animali (ratti - cani - gatti) sono passati dal nostro bidone? Lascio a voi pensare quante e quali malattie possono essere trasmesse.

Sono convinta che, senza stravolgere nulla, con un impatto molto inferiore, si possa arrivare a collocare la serie completa di cassonetti in tutte le isole di raccolta. Nessuno è così insensibile da buttare tutto nell'indifferenziato, quando a un metro ha le opportune alternative, soprattutto se si installano le cosiddette “foto trappole”, ed ha un riscontro economico nella riduzione della tassa da subito in quanto i costi di raccolta sono nettamente inferiori.

Un giusto equilibrio tra la qualità della vita e una coscienza ecologica è il più adatto in una realtà come la nostra. Intestardirci in una crociata, come se la percentuale di «differenziato» fosse l'unico scopo, significa tralasciare completamente che una buona fetta della nostra cara Italia ignora ancora l'uso stesso del cassonetto, esponendoci a un'immagine effettivamente degradante. Riterrei molto più utile avviare una campagna concreta per risolvere questo problema innanzitutto incentivandone l’uso con un risparmio concreto. Se lo scopo della nostra esistenza vuol essere il risparmio di risorse, dovremmo essere meno ipocriti; rinunciamo anche all'illuminazione pubblica, rinunciamo anche all'automobile, al telefonino, alla televisione, alla pubblicità, ai parchi di divertimento, alla doccia giornaliera. Tutte comodità non necessarie. Ritorniamo a una società stile «albero degli zoccoli» e avremo ottenuto risultati mille volte superiori. È questo che vogliamo?

In vari comuni d’Italia di diversi colori politici quello che noi oggi cominciamo è risultato inefficiente (uno fra tutti Thiene in provincia di Vicenza) e si è tornati alle campane più o meno moderne, interrate e non, mantenendo le stesse percentuali di raccolta differenziata ma soprattutto garantendo una miglior qualità di vita agli utenti e persino un risparmio concreto sui costi.

Sig. Sindaco Dott. Coppi, assessore Palmisano perché noi turesi non impariamo a far tesoro degli errori degli altri, visto che qua tutto arriva dopo almeno 10 anni, ed una volta per tutte facciamo vedere che anche noi abbiamo delle teste pensanti che sono in grado anche di andare oltre gli errori degli altri e non buttarci nello stesso pozzo?

Siate concreti, la TARSU aumenterà? Se la risposta come ben sapete è SI fate qualcosa per correggere le decisioni che purtroppo avete già preso per non essere ricordati dalle future amministrazioni come le persone che nulla hanno fatto per il bene di tutti. Qua non c’entrano colori politici, qua bisogna cercare il modo concreto per far diminuire da subito la TARSU già a livelli spropositati per il nostro comune con l’attuale situazione economica italiana. E se in altri comuni che hanno adottato il porta a porta da più di 10 anni è stato un fallimento perché entrare anche noi in questo girone dantesco?

La nostra fiducia, compresa la mia, vi è stata data non come colore politico ma da uomini e come tali vi ricorderemo quando sarà finito il Vostro mandato. Lasciate perdere il Vostro credo politico e finalmente fate qualcosa di concreto per ridurre la TARSU da subito e migliorare la qualità di vita dei vostri concittadini.

Tutto questo senza entrare nel merito della materia prima secondaria (plastica, carta, vetro, organico) sulla quale la ditta di raccolta ci guadagna due volte: una da noi che paghiamo per raccoglierla ed una quando la rivende. Ma è così in tutta Italia… e a voi sembra normale?

Una cittadina

Commenti  

 
Pako
#34 Pako 2017-01-09 20:37
hahahahahhaha.....solo perché in due la si pensa alla stessa maniera....subito, "siete dei cloni"....ma mi faccia il piacere!!!!
Citazione
 
 
gian.....
#33 gian..... 2017-01-08 18:52
x uno sportivo: ti stai assolutamente sbagliando, non ho cloni. La sostanza la vedrai nel tempo quando i conti non torneranno.
Citazione
 
 
unoSportivo
#32 unoSportivo 2017-01-07 13:49
Pako = Gian.. per dialogare c'e' bisogno di correttezza e di rispetto delle idee altrui, senza costruire i CLONI per avvalorare le proprie tesi che in fin dei conti non producono sostanza.
Citazione
 
 
Pako
#31 Pako 2016-12-31 17:41
Gian....ha perfettamente ragione....è impossibile confrontarsi con alcune persone....ma qualke volta è riuscito a dimostrare la fondatezza delle sue tesi? Mi/ci accomuna a ditte di cui personalmente non conosco neanche il nome....mentre la mia era una squallida visione nuda e cruda dei numeri....che ahimè sono quelli....ne possiamo discutere quando se ne vuole....ma sono quelli.....più costi e meno sconti....ovvero un aumento della TARI!!!
Citazione
 
 
B.Elefante
#30 B.Elefante 2016-12-30 16:04
sig. sportivo, scusami , mi riferivo al commento di Pako, il numero 26 erroneamente indicato per 24.Con i tuoi commenti sono completamente d'accordo, scusami di nuovo.
Citazione
 
 
unoSportivo
#29 unoSportivo 2016-12-29 19:33
x Biagio... non so cosa hai letto (nel commento 24),, il fatto che ho definito questa amministrazione "PIGRA" e "SONNOLENTE"?.. beh... non mi va di fare gli elenchi... uno su tutti, forse il più' elementare, la mancanza di un semplice ma NUOVO progettino per ottenere dal fondo Europeo alcuni milioni di Euro per la sistemazione del campo sportivo e servizi annessi. Invece, con la superficialità che contraddistingue i nostri amministratori, è stato fotocopiano un vecchio progetto che molto probabilmente non avrà i requisiti necessari
Citazione
 
 
gian...
#28 gian... 2016-12-29 11:04
Ormai parlare con B. Elefante è tempo perso...ora come non mai è troppo convinto. Resta nella tua convinzione tanto il tempo ti darà sicuramente torto...
Citazione
 
 
B.Elefante
#27 B.Elefante 2016-12-27 22:36
RIGURGITI DELPASSATO
Non a caso nascondendosi dietro l'anonimato qualcuno (per ultimo commento n.25),molto arrabbiato quanto confuso, ergendosi a profondo conoscitore dei fatti,vorrebbe(parole sue)
--un ritorno ai cassonetti
--un appalto diretto alla ditta
--tramite l'estraneazione di Turi dall'appalto unico
Costui esalta la raccolta di Adelfia che non è certo a cassonetti ma porta a porta; e che non è come lui, davvero assai confuso, dice, al 77 ma al 64%.
E' invece Rutigliano ad assere al 77%, Rutigliano che fa parte di un Aro anche se diverso da qello di Turi!Un'ARO che fa il porta a porta,ovviamente.
Chissà se questo e qualche altro anonimo , come quello del commento n.24, avrebbero sbraitato tanto se a vincere l'appalto dell'ARO non fosse stata questa ma altra ditta di nostra( e loro) consoscenza.
Singolare è il Pako(commento 24) che vuole dimostrare la onerosità dell'attuale appalto con i dati di quello vecchio, del quale finchè per 22 anni è stato in vigore, non ha mai detto una sola parola!
La perla di questi sostenitori del ritorno al passato è quell'"incremento al 100% dei cassonetti", quelli del costo di 150 euro l'uno non comprati dal comune ma messi a disposizine dall'appaltatore a cui il comune versava 300 euro all'anno di "affitto" per ognuno.
Citazione
 
 
Pako
#26 Pako 2016-12-26 19:05
Per unoSportivo....la raccolta differenziata non viene fatta per tutela dell'ambiente ma solo perchè le materie prime scarseggiano e quindi l'unica alternativa è riciclare, altrimenti dovremmo importarne tanta di materia prima che i costi dei prodotti salirebbero alle stelle....oltre i lauti guadagni che ci sono visto i tanti passaggi che si saltano nel ciclo produttivo del materiale riciclato rispetto ad una produzione originaria....per quanto riguarda l'avversione verso questo servizio ti sbagli di grosso....lo ritengo fondamentale per accrescere il sistema economico del paese e non di pochi e non di certo per l'aspetto ambientale....bastasse solo che il bando fosse fatto nell'interesse della comunità....se riguardi le delibere comunali degli ultimi anni abbiamo avuto con la delibera 108 per la tari del 23 luglio 2015 alle voci "Costi di raccolta differenziata per materiale" 148.425,29 euro - "Riduzioni raccolta differenziata utenze domestiche" 200.000,00 euro, mentre con la delibera 48 del 23 aprile 2016 i "Costi di raccolta differenziata per materiale" € 260.686,51 - "Riduzioni raccolta differenziata utenze domestiche" € 150.559,41.....come vedi abbiamo avuto un incremento dei costi per il ritiro della raccolta differenziata ed una diminuzione dei guadagni per il conferimento delle MPS.....atteso che la quota di conferimento differenziato aumentava, ma senza contezza da parte di alcuno, mentre l'indifferenziato e l'umido diminuivano.....ovvero un'equazione contraria a tutti i principi dell'economia conosciuti....e non era ancora iniziata la raccolta porta a porta....non oso pensare cosa accadrà per il 2017....vogliamo leggere insieme le altre voci e cercare di capire cosa sta accadendo, proviamo a fare un grafico con quei numeri? secondo me avremo la linea che rappresentano i costi di gestione dei rifiuti che avrà un andamento costante di crescita, mentre la linea degli sconti sulla differenziata, chiamiamoli così, precipitare inesorabilmente....la mia non è un'avversione è il rifiuto di questo sistema.....ah, per notizia, Adelfia ha visto diminuire i costi della TARI per i cittadini, pur facendo la raccolta porta a porta, forse perchè si è tenuta fuori da questo sistema?
Citazione
 
 
gian.....
#25 gian..... 2016-12-26 11:33
B.Elefante ... perchè difende a spada tratta la raccolta differenziata porta a porta sostituendosi nelle risposte a chi di dovere su tutti i social non è dato saperlo. Qui nessuno dice che la differenziata non va fatta. Si contesta il metodo porta a porta e le cifre dell'appalto che inevitabilmente farà lievitare i costi per i prossimi 9 anni. Chiedetevi perchè non si mette un microfono in piazza e l'assessore non ci snocciola le cifre. Ricordo B.Elefante quando con la sua auto bianca attaccava il microfono alla batteria dell'auto e ci snocciolava tutto quello che sul palazzo non andava. Ed ora che è stato firmato quest'appalto milionario con un ribasso da spiccioli non ci dice le cifre? Non ci dice perchè il comune non ha utilizzato la clausola di salvaguardia legittimamente posta solo da gioia ed adelfia? Non voglio entrare in merito a gioia ed adelfia ed alle scelte che hanno e stanno facendo ma la clausola prevedeva solo che, in caso di non economicità il comune poteva organizzarsi per fatti propri spendendo meno. Gioia è rimasta con le 4 frecce ma adelfia ha una differenziata del 77% spendendo meno. Non girate i discorsi ad altro. La differenziata bisogna farlo ma spendendo il giusto e con i conti pubblici dall'inizio. Sul sito del comune di turi non ci sono queste benedette cifre e l'appalto. Ricordatevi che turi a differenza di tutti gli altri comuni del sud est barese era già al 30% con la vecchia raccolta e si poteva benissimo sperimentare l'incremento dei cassonetti al 100% con un appalto diretto con oneri a carico dell'appaltatore. Con il giro di soldi che c'è dietro alla differenziata ed il periodo di magra qualsiasi appaltatore avrebbe presentato l'offerta. Ma se riduciamo i costi non c'è più da pappare.......... E se B.Elefante difende il sistema e non lo attacca cosa chiara non è.
Citazione
 
 
unoSportivo
#24 unoSportivo 2016-12-25 19:07
xPako... sei convinto che fare l'elenco delle sigle significa conoscere il problema? Potrebbe indurre a pensarlo ma quando di va a leggere il tuo post nr 8 dove, con assoluto scetticismo, chiedi se la raccolta differenziata sia a TUTELA DELL'AMBIENTE, si evidenzia la mancanza di coerenza. Se aggiungi che vuoi conoscere adesso ( se a Luglio pioverà) se la TARI aumenterà, confermi l'avversione al servizio in quanto tale e la poca conoscenza del meccanismo che potrebbe dare risposta alla tua domanda!!!!! ( LA PERCENTUALE DI CORRETTA RACCOLTA DIFFERENZIATA) unitamente alle altre variabili, MERCATO, che in aziende di trasformazione, determinano i bilanci di gestione. Questo non significa che noi cittadini non dobbiamo essere critici, vigili, attenti a spronare l'amministrazione a valutare con meno sonnolenza e pigrizia un'operato che ci coinvolge tutti.
Citazione
 
 
B.Elefante
#23 B.Elefante 2016-12-25 12:19
Precisazione sui cassonetti del vecchio appalto che non erano all'inizio 250 ma solo 200 e per un costo pattuito di "soli" 180 milioni, e non 200. Per cui ogni anno il comune(20% per ammortamento, 10% per interessi sempre sul costo iniziale e 5% per manutenzione) ha pagato alla ditta il 35% dei 180 milioni cioè 63 milioni di lire che moltiplicate per 22 anni di durata fanno un miliardo e 386 milioni, vale a dire che ha pagato 7,7 volte i cassonetti, che corrisponde a 7 milioni e settecentomila per ogni cassonetto metallico messo a disposizione dalla ditta; per quelli che sono rimasti dall'inizio alla fine. mentre per quelli che a un certo punto, diciamo dopo una metà dei 22 anni di durata sono stati sostituiti con quelli di plastica del costo di 150 euro cioè circa 300 e non più 900 mila lire, per questi il comune che ha continuato a pagare ogni anno il 35% di 900 mila cioè 315 mila lire ha versato negli ultimi 11 anni 11 volte il loro valore cioè ogni anno lo pagava nuovo anche se il cassonetto restava sempre quello.
Citazione
 
 
B.Elefante
#22 B.Elefante 2016-12-25 07:14
RITORNO ALE INGORDE TRUFFE PASSATE?
E' assai significativo notare come certi anonimi che finora non hanno mai profferito verbo, ad esempio sulle pesate in discarica mai controllate e sempre rimborsate dal comune, o sui mezzi dell'appaltatore(camion 200 milioni,cassonetti 250 milioni) ammortizzati nel corso dell'appalto per 22 noni il primo(cioè pagato 2 volte e mezzo) e per 22 quinti i secondi(cioè pagati 4 volte e mezzo), con l'aggiunta del 10% annuo sul costo iniziale di entrambi, costo su cui calcolare l'interesse che rimaneva sempre fermo nonostante l'ammortamento crescente, completato e ricomletato più volte;e quindi pagati con tali interessi altre due volte e mezzo, per un totale del camion pagato 5 volte, e dei cassoneti(1 milione di lire l'uno) pagati 9 volte. E senza che tali mezzi,dopo averli pagati 1 miliardo il camion e 9 milioni l'uno i cassonetti, siano passati in proprietà del comune, come in questi contratti sempre si prevede.
Quacuno forse vorrebbe il ritorno al passato?Un passato su cui non ha avuto mai nulla da dire?
Un passato in cui qualche sperimentato politico a Gioia e Adelfia ha preferito restare? E col plauso di qualche pappagallino a 5 stelle capace solo di ripetere quel che gli passa qualche interessato affabulatore?
Citazione
 
 
B.Elefante
#21 B.Elefante 2016-12-25 06:52
Alcuni che pappagallano frasi generiche e astratte dalla realtà di cui ci si occupa,si accorgono delle cose solo quando ci vanno a sbattere il muso.
Io ho denunciato due anni orsono, e in tutti i comuni dell'ARO,compreso quello di Adelfia frequentato da Antonella Laricchia, gli aspetti di truffaldinità dell'appalto, quando ancora non era stato affidato, chiedendo che venisse riformulato; ma nessuno si è preso nemmeno la briga di leggerselo.
Solo un annetto dopo, a gara conclusa alcune di quelle cose sono state dette dalla Laricchia, la quale, anche in questa come in altre occasioni, si è lasciata strumentalizzare, qui da chi ad Adelfia, come a Gioia, all'improvviso attaccava l'appalto ARO per giustificare la scelta di restarne fuori e farsi un appalto per conto proprio.
Ingenuo Gian,se tu credi che Povia e il precedente sindaco di Adelfia si siano(già da qualche anno) riservati di restar fuori dall'appalto ARO per produrre vantaggi ai propri cittadini, non hai davvero capito molto, come è ovvio per chi ragiona solo in astratto e non sa cosa sia la Spes a Gioia, tanto per dirne una.
Poi aspetto ancora i dati di chi insiste con la litanìa della plastica carta e lattine con cui può pagarsi l'intero costo del servizio, e che ancora non è riuscito a leggere l'appalto, e che prevede l'incameramento a favore del comune del ricavo dei rifiuti commerciabili.
Citazione
 
 
Pako
#20 Pako 2016-12-24 00:19
Con qualcuno che non riesce ad intavolare una risposta di senso compiuto ma solo frasi provocatorie di due righe che non dicono nulla non disquisisco più perchè capisco che non è ferrato nella materia quindi sprecherei ancora del fiato e sinceramente preferirei interloquire con addetti ai lavori....che quando parlo di di AIA, codice CER, prescrizioni, impianti di smaltimento e lavorazione, quotazioni di mercato dei rifiuti, SISTRI (grande cavolata mai attivata), traffici transfrontalieri, NOWASTE, Compost, Cobat, RAEE, PFU e tanto altro almeno ci capiamo......sono ancora in attesa di una risposta dall'assessore sull'aumento e meno della TARI per il 2017.
Citazione
 
 
unoSportivo
#19 unoSportivo 2016-12-23 23:20
xElefante, non capisco perché tu sempre obiettivo e parsimonioso, in questa occasione sposi a priori una tesi che non puo' certo essere assoluta. Puoi disconoscere, a prescindere dai numeri che LA CARTA, LA PLASTICA, IL VETRO, LE LATTINE e L'UMIDO, se correttamente differenziati producono un CERTO GUADAGNO immediato? Sul Quanto??.. e sul metodo di raccolta poi ne possiamo parlare e confrontarci, ma è un altro discorso.
Citazione
 
 
gian.......
#18 gian....... 2016-12-23 10:09
I conti sui container sono già fatti..... basta fare un giro in dogana o vedersi semplicemente un servizio realizzato dalle Iene. Sveglia B. Elefante hai visto quanto costa l'appalto e ti sei chiesto il perchè gioia e adelfia si sono tirate indietro organizzandosi per fatti propri nonostante facevano parte dello stesso Aro Ba5? Leggiti l'appalto che è sul sito del comune di Gioia e SVEGLIA. Un appalto di oltri 100 MILIONI di euro si vince con un ribasso di solo lo 0,50%....... E CICCIO PAGA
Citazione
 
 
B.Elefante
#17 B.Elefante 2016-12-22 00:27
Di nuovo....... con la storia già sentita tempo fa sul tir di lattine che pesa tonnellate e vale milioni: solo che ci mancava più d'uno zero sia al peso che ai soldi.
Ma fatti un minimo di conti prima di ventilare sciocchezze.
Citazione
 
 
Pako
#16 Pako 2016-12-21 16:36
Niente.....il nulla!!!! dopo il grande esordio del primo giorno in merito alla discussione è sparito Antonello Palmisano.....non si riesce ad avere una risposta.....e questo mi fa pensare male su quello che sarà il futuro della TARI!!! Il problema è che l'ho già vissuta una situazione simile.....ed è quasi raddoppiato il costo della tassa dopo 4 anni di differenziata.
Citazione
 
 
banane
#15 banane 2016-12-21 09:57
ma che c'entra che ci sono altre società che guadagnano sulla differenziata!!!!!
Fatela voi una società che trasformi plastica, vetro, metallo....ecc. cosi ci guadagnate voi.
Il punto è un altro. Ogni volta si deve andare verso una direzione c'è sempre la critica a prescindere. L'INVIDIA. I rifiuti che voi avete in casa sono un DANNO per la natura. Solo il fatto di poter riutilizzare alcuni dei rifiuti dovrebbe essere in sé un motivo di incentivo a favore della differenziata. Invece.... meglio scaricare in campagna e poi lamentarsi che c'è sporcizia in giro.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI