Giovedì 19 Ottobre 2017
   
Text Size

Inviati aiuti ad Amatrice

raccolta alimentare amatrice (3)


Alimenti e non solo. Il cuore di Turi scalda i terremotati


Sono trascorsi più di due mesi da quando la terra ha tremato nel centro dell’Italia, portando con sé paure, terrore, ansia, silenzio.

Tanti i numeri di persone che non ci sono più, ma maggiore è quello di coloro che oggi, senza più una casa, senza quelle mura familiari che li hanno accolti e protetti, vivono di fortuna, di aiuti, di speranze. Ora è il freddo che spaventa più di ogni altra cosa e la preghiera ad accompagnarli nella fiducia per il domani.

Turi come sempre non è rimasta indifferente alla sofferenza ed al dolore ed anche questa volta si è mobilitata per una raccolta di beni alimentari e non che venerdì 21 ottobre ha inviato ad Amatrice.

“Ringraziamo tutti quelli che ci hanno aiutato in questa gara di solidarietà – scrive Mimma Laruccia su Facebook, impegnata in prima persona nella raccolta benefica. Grazie ad Angelo Orlandi, Annarita Rossi, Michele Santamaria, Mary Moschetti e tutti voi che avete creduto in noi. Un grazie particolare – aggiunge la signora Laruccia – va ad Artoni trasporti spa di Francesco Mastrorilli, di Modugno (Ba)”, che si è messo a disposizione trasportando, volontariamente, il materiale raccolto dalla comunità turese per Amatrice.

Sale, zucchero, alimenti di lunga conservazione. Ma anche indumenti intimi per grandi e bambini, prodotti per l’igiene intima, stoviglie di plastica, detersivi per gli indumenti, mollette, vaschette, secchi, corde per stendere i panni, antiparassitari per animali (per prevenire la diffusione di zecche, pulci ecc) ed ancora coperte, lenzuola assorbenti, pannolini, biberon, latte in polvere, omogeneizzati, carta igienica, spugne e tutto quello che può servire per la persona hanno rappresentato il bagaglio con cui Turi si è presentata alla popolazione messa in ginocchio dal terremoto.

Una gara di solidarietà che ha mosso l’intero paese e che grazie al lavoro e alla disponibilità di molti è riuscita a far sentire la sua mano direttamente nelle zone terremotate.

 C.D.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI