Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

La Festa di Sant’Oronzo appartiene a tutti noi

Pasquale Di Pinto


La lettera aperta del Presidente Pasquale Di Pinto alla comunità turese


È un appello ai nuovi residenti turesi e ai suoi concittadini, quello del Presidente del Comitato Festa Patronale, Pasquale Di Pinto. In una lettera, che rivolge all’intera comunità, appare chiaro il suo intento di unire tutti, turesi e coloro che hanno scelto Turi come loro casa, al fine di contribuire a render unica e sentire propria una Festa che ha pochi pari.

Essere uniti in nome di un Santo, sentirsi tutti parte di una comunità, guardare all’occasione della “Festa Grande” come stimolo per crescere, confrontarsi, migliorarsi e andare avanti nel corso dell’intero anno, senza chiudersi e lasciarsi trascinare da pregiudizi e negatività. Che sia, un Sant’Oronzo di tutti e per tutti, è il suo invito, e noi ci auguriamo che le sue parole vengano ascoltate e messe in pratica!


Gentili concittadini,

siamo ormai a pochi giorni dalla Grande Festa Patronale di Sant’Oronzo. Una festa che appartiene a tutti noi turesi per tradizione e per sentimenti. Una festa che ci deve vedere uniti, perché solo insieme - tutti insieme - possiamo rendere migliore ogni nostro preparativo, ogni nostro impegno.

Rivolgo questo mio saluto e questo mio invito a voi tutti, perché possiate partecipare con spirito sereno e costruttivo ad un momento particolare della vita della nostra comunità. Ricordando che questa ‘Festa Grande’ deve essere motivo di gioia e di orgoglio per il nostro paese; una occasione di incontro per vecchi e nuovi residenti, di ‘benvenuto’ ai tanti amici e parenti che vivono altrove ma che, non a caso, scelgono di tornare ad agosto per ritrovare legami sospesi, affetti sempre vivi. Senza mai dimenticare le preghiere e i percorsi religiosi della devozione al nostro Santo Protettore, che vengono da molto lontano. E che vengono prima di ogni altro tipo di considerazione.

Il Presidente è solo una persona incaricata a gestire i festeggiamenti, temporaneamente. Un anno dopo l’altro. Una persona che mette a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per una finalità condivisa, insieme al tempo e all’entusiasmo dei suoi collaboratori. Ogni aspetto è sicuramente opinabile e tutto è sempre migliorabile. Ma questo non deve diventare motivo di dissenso e di separazione da uno spirito unitario, dal senso comunitario di una Festa in onore di Sant’Oronzo. Un appuntamento immancabile con il culto e con la nostra storia antica, che Turi oramai predispone puntualmente da quasi due secoli.

Pertanto, invito ognuno di noi dia il suo contributo perché tutto si possa svolgere e realizzare nel migliore dei modi possibili. Partecipiamo con dedizione e affetto ai riti prossimi di agosto. La Festa di Sant’Oronzo è la festa di tutti. Una festa che ci rappresenta.

Un caro saluto e un grazie a tutti i turesi.

Il Presidente del Comitato ‘Feste Patronali’
Prof. Pasquale Di Pinto

Commenti  

 
Piripicchio1
#15 Piripicchio1 2016-08-08 16:50
quoto "sadico" al 100
Citazione
 
 
dentro orario
#14 dentro orario 2016-08-07 19:58
quindi è accertato che il grosso disavanzo della scorsa gestione, non è stato ripianato e si parte da -23.000 euro.
Non c'è bisogno di essere critici, saggi e commercialisti e senza l'arroganza di franco, non pretendiamo di esserlo....
ci sarà il sindaco che garantisce di persona?
metterà a disposizione un locale del comune per il patto del "oronzeno" come fatto con la nuova sede per i bersaglieri?
e le altre associazioni di militari cosa sono? figli di un dio minore o c'è bisogno di avere amici?
Citazione
 
 
Sadico
#13 Sadico 2016-08-07 14:24
Ma che festa più volete fare in questo paese?...i rapporti sociali ormai si sono disgregati, ma talmente disgregati che l unica festa che possiamo fare è una guerra di pokemon con gli smartphone.
Citazione
 
 
Ollei Nasam
#12 Ollei Nasam 2016-08-07 12:06
La Festa di Sant’Oronzo appartiene a tutti noi. Questo è il titolo dell'articolo, quindi se è di tutti secondo un mio parere bisogna rispettare tutti. Allora propongo di spostare certi fuochi d'artificio in orari più umani, non capisco perchè dietro al termine tradizione non si rispettano i bambini e la gente che soffre che in certi orari hanno trovato finalmente il sonno. In sostanza perchè non evolversi e riprogrammare i fuochi in orari decenti per far felici specialmente i bambini che spesso perdono questi spettacoli perchè si addormentono. Forse il Santo sarebbe più contento e vedrebbe la festa come un atto cristiano e non come il solo rito "pagano", basta leggere i commenti in questa pagina dove si discute solo di soldi e di spettacoli, ma possibile che a nessuno gli viene in mente di detrarre una percentuale da donare a qualche famiglia che vive in povertà? Il Santo a cui siete tanto devoti sarebbe più felice.
Citazione
 
 
onil
#11 onil 2016-08-07 10:15
Come mai alcuni abitanti di Turi invece di parlare a sproposito e inventarsi supposizioni che non esistono ne in cielo e ne in terra non si sono mai chiesti il vero motivo dell'accanimento contro l'organizzazione della festa del 2015? Il porta porta a commercianti e famiglie per invitarli a non pagare,lo sanno anche i muri esclusi chi ancora probabilmente non avendo cosa fare durante il giorno si diverte a dire ighiozie. C'è una regola nella vita che secondo me dovremmo tener sempre presente e forse solo così qualcosa funzionerebbe meglio:Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te.... Il solo criticare non porta frutti
Citazione
 
 
franco
#10 franco 2016-08-06 15:11
Io non punto il dito come è solito fare "da nostrani". ho letto il programma. Mi pare non manca nulla. Se poi siamo diventati tutti critici, saggi e commercialisti o con arroganza pretendiamo di esserlo...allora è tutto da discutere. Non sbaglia chi non si mette in gioco!A noi basta che la festa si svolge nel migliore dei modi,che riprende il valore di un tempo,scomparso a causa di protagonismi e personalismi vari.Questo è il nostro interesse da turesi ,non come il presidente deve pagare i suoi errori.
Citazione
 
 
Fuoriorario
#9 Fuoriorario 2016-08-06 10:09
X franco, sei sicuro che ha più dell anno scorso?
Citazione
 
 
s.c.
#8 s.c. 2016-08-06 09:50
Grazie franco per aver postato la voce del comitato. Nella gentile risposta si manifesta quella normale ipocrisia tipica nostrana. . Quindi solo per capire, i debiti dello scorso anno sono ancora da onorare e la cambiale è l'impegno per questo anno?
Complimenti per il bluff economico contabile
Citazione
 
 
franco
#7 franco 2016-08-05 23:57
non ci interessa perchè la festa ha più dell'anno scorso. Se avesse tolto qualcosa allora ci saremmo fatti sentire...ma a quanto pare si è impegnato.vedi programma. noi intanto facciamo la nostra parte...
Citazione
 
 
s.c.
#6 s.c. 2016-08-04 14:26
#1 s.c. 2016-07-25 21:38
Il grosso disavanzo della scorsa gestione, come è stato ripianato?
Questo anno si riparte da -23.000 euro??????

Come mai non interessa a nessuno?
Citazione
 
 
uno sportivo
#5 uno sportivo 2016-08-04 10:36
vai avanti con le tue IDEE ..Pasquale non ti curare di coloro che si alzano al mattino per il solo gusto di criticare, operare è sempre difficile, in ogni campo, chi poi ha il coraggio di farlo PUBBLICAMENTE, merita solo elogi. Chi si contrappone in questi casi dimostra di essere piccola cosa, ti si accusa di essere egocentrico, non posso sapere il perché'... ti auguro di aver fatto tesoro, se hai riconosciuto di aver commesso qualche errore l'anno scorso, ti faccio l' imbocca al lupo per quest'anno.
Citazione
 
 
Fuoriorario
#4 Fuoriorario 2016-07-31 08:39
i commercianti sono i veri speculatori di questa festa...per i semplici paesani non c è più motivo di finanziarla, ci avete tolto quasi tutte le tradizioni.
Citazione
 
 
lino
#3 lino 2016-07-30 19:51
Da me 20 euro. Come stampato
Citazione
 
 
perplesso
#2 perplesso 2016-07-26 08:39
da me semplice cittadino una preghiera ...da commercianti e politici vari soldi veri...
Citazione
 
 
s.c.
#1 s.c. 2016-07-25 21:38
Il grosso disavanzo della scorsa gestione, come è stato ripianato?
Questo anno si riparte da -23.000 euro??????
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI