Domenica 17 Dicembre 2017
   
Text Size

Digitalizzazione all'università: il futuro della formazione è online

study3

Internet è uno strumento che ci mette a disposizione una serie di opportunità il cui numero è pari alle potenzialità della rete, dunque infinito. Grazie alla digitalizzazione dei processi, sempre più spesso necessaria alle aziende e agli enti per mantenersi competitivi nel mercato, l'utente può svolgere tantissime operazioni direttamente dal web, senza uscire di casa e dover affrontare tutte le incombenze del caso. Ma questa rivoluzione digitale sta coinvolgendo anche un settore fondamentale per il futuro dei giovani: la didattica.




Dall'amministrazione all'università: tutto in digitale

Da anni il web ci consente di svolgere operazioni molto complesse, semplicemente sfruttando una connessione ad Internet ed un computer ad essa collegato. Dall'amministrazione ai processi bancari, questa opportunità ha concesso alle persone di sfruttare tutte le comodità del web per svolgere le proprie operazioni, semplicemente aprendo un account. Ma la digitalizzazione dei processi ha coinvolto anche l'università, aprendo una interessantissima breccia nei tradizionali passaggi legati alla fase d'apprendimento: merito delle università online e delle innovative soluzioni portate nell'ambito degli studi.

Cosa sono e come funzionano le università online

Un pc, uno smartphone o un tablet, ed una connessione ad Internet: oggi basta questo per prendere una laurea. Il merito è tutto di università telematiche come ad esempio l’Unicusano, che permettono ai ragazzi di frequentare dei corsi di laurea a distanza riconosciuti ufficialmente dal Ministero dell'Istruzione. Attualmente l'Italia può vantare 11 università telematiche riconosciute, che consentono agli iscritti di frequentare le lezioni attraverso una piattaforma di e-learning raggiungibile da pc o da altri device tecnologici. Il loro funzionamento è davvero semplice: basta collegarsi alla piattaforma digitale per seguire dal vivo le lezioni in videoconferenza oppure, in alternativa, seguire le videoregistrazioni quando se ne ha la possibilità, dunque agli orari scelti dallo studente.

Il successo degli atenei telematici

Gli atenei telematici hanno riscosso negli ultimi anni un successo davvero clamoroso, dovuto alla capacità di attirare tutti gli studenti delusi dalle pecche delle università tradizionali, e vogliosi di approfittare di uno strumento didattico efficiente, all'avanguardia da un punto di vista tecnologico e, soprattutto, ideale per chi non può permettersi di trasferirsi fuori sede o di sacrificare il proprio lavoro per la laurea. Va infatti sottolineato che la possibilità di seguire le lezioni a qualsiasi orario è un incentivo notevole per chi, come gli studenti lavoratori, ha l'impellente necessità di organizzarsi secondo orari rigidi e prestabiliti.

Il futuro della digitalizzazione dei processi didattici

Le università telematiche non si stanno certo sedendo sugli allori, ma coltivando una serie di possibilità future tali da rendere la didattica online ancora più affascinante, tecnologica e conveniente. Un esempio? Il progetto del CBT (Computer Based Testing), il cui scopo è realizzare una piattaforma digitale in grado di permettere agli studenti di sostenere online gli esami di ammissione alle rispettive facoltà: si tratta di una sfida che dovrà andare incontro a diversi ostacoli tecnici ma che, una volta realizzata, potrebbe addirittura essere estesa ai canonici esami universitari. In questo modo, sarà possibile sostenere un esame a distanza, senza la necessità di recarsi fisicamente in sede.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI