Venerdì 15 Dicembre 2017
   
Text Size

“Adotta un cane”. L’invito dell’Amministrazione Comunale

manifesto adotta un cane

manifesto adotta un cane

“Adotta un cane” è un'iniziativa dell'Amministrazione comunale finalizzata ad incentivare l'adozione dei cani randagi intestati al Comune di Turi ed in stallo presso il canile sanitario comunale ed il canile rifugio di Cassano, prevedendo il riconoscimento di un contributo a chiunque decida di adottare.

Le adozioni, oltre a consentire a meravigliosi animali di abbandonare le gabbie dei canili per trovare casa in mura domestiche sicuramente più accoglienti, sono fondamentali per altre due ragioni. In primis, la permanenza presso i canili rappresenta un importante costo a carico della collettività (2 euro al giorno -IVA esclusa - per ciascun cane detenuto presso il canile di Turi e 1,29 euro al giorno - IVA esclusa - per ciascun cane detenuto presso il canile di Cassano), costo che può essere ridotto soprattutto attraverso le adozioni canine. In più, lo svuotamento delle gabbie per il mezzo delle adozioni e le successive catture di ulteriori cani randagi, rappresentano, insieme alle sterilizzazioni, l'unica soluzione al fenomeno del randagismo.

L'impegno dei volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – sez. Turi ed in particolare della referente, Sig.ra Sara Ferrante, è lodevole ed ha consentito a numerosi animali di trovare casa al di fuori del canile; è tuttavia necessario incrementare ulteriormente la quota di adozioni.

Per questa ragione, sul sito istituzionale del Comune di Turi è presente, in home page, il link “Adotta un cane”, con le foto e le caratteristiche dei cani presenti nei due canili ed i riferimenti telefonici per chiedere ulteriori informazioni ed avviare la procedura di adozione.

Sempre in tema di benessere animale si precisa quanto segue: non avendo ancora provveduto all'approvazione in Consiglio Comunale del nuovo regolamento sulla tutela degli animali, ma avendo già elaborato una bozza (che è al vaglio del competente Comando di Polizia Locale), prevedendo  tale bozza misure molto stringenti per regolamentare la vendita, in particolare ambulante, di animali, non volendo altresì vedersi ripetere, in occasione della tradizionale Fiera di Santa Lucia del 24 aprile, gli episodi degli anni passati, l'Amministrazione ha provveduto a richiedere l'intervento delle guardie zoofile che, in presenza di agenti di Polizia Locale, procederanno a controllare il rispetto della vigente normativa statale in materia di maltrattamento degli animali e di vendita di animali in forma ambulante da parte dei titolari delle bancarelle autorizzate alla partecipazione alla Fiera.

La Vicesindaco, Lavinia Orlando

L'assessore con delega alla Polizia Locale ed al randagismo, Gianvito Pedone         

Commenti  

 
bobiza
#1 bobiza 2016-04-27 07:42
Bravo piccolo e bello e che sia bravo
.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI