Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Acclamato il nuovo vescovo Favale. Turi c’è!

Il nuovo vescovo mons. Peppino Favale

Don Giovanni Amodio nella grande tribuna dei sacerdoti

Sabato pomeriggio 30 Aprile, i nostri Comuni erano rappresentati nelle prime file durante l’ordinazione episcopale del nostro nuovo vescovo mons. Giuseppe Favale, presso lo Stadio Comunale “Giovanni De Bellis” di Castellaneta (Taranto). Don Peppino, così lo hanno acclamato tutti, è stato così ordinato vescovo della nostra Diocesi Conversano-Monopoli da S.E. mons. Claudio Maniago. Ora si attende l'ingresso in Diocesi che avverrà sabato 30 Aprile 2016 alle ore 17.00, nei pressi del largo della Cattedrale di Conversano.

Le autorità dei nostri Comuni.

Per Polignano era presente l’assessore ai Servizi Sociali Paolo Mazzone. Per Conversano il sindaco Giuseppe Lovascio. Per Putignano c’era il presidente del Consiglio comunale Vito Valentini. Per Rutigliano ha presenziato l’assessore a Cultura e Sviluppo Gianvito Altieri. Per Turi c’era il primo cittadino Menino Coppi.

La grande tribuna bianca.

Il sindaco Coppi

Suggestiva la grande tribuna, tutta ‘vestita’ di bianco, dov’erano presenti anche i sacerdoti – tra gli altri i nostri don Giovanni Amodio e don Nicola D’Onghia, i diaconi, i seminaristi e i coristi provenienti da tutti i Comuni della Diocesi, che hanno accolto e acclamato emozionati e in lacrime il nuovo vescovo. Presenti molti fedeli che hanno percorso diversi chilometri per raggiungere il tarantino. Alla tribuna bianca il nuovo vescovo ha rivolto un saluto commosso, in particolare ai seminaristi è andato l’abbraccio caloroso.

“Non escluderò nessuno.

Costruiamo rapporti sinceri, leali, fraterni”

Il vescovo di Castellaneta, Claudio Maniago ha presenziato l’omelia per l’ordinazione di Favale, con la lettura dal vangelo secondo Giovanni (21,1-19), e consacrato il nuovo vescovo. Tra i coconsacranti c’erano anche l'arcivescovo Francesco Cacucci e il vescovo uscente Domenico Padovano, alla guida della nostra diocesi dal 1987.

Particolarmente toccante è stata la parte finale del lungo messaggio di Favale. Indossati i panni di vescovo, mons. Peppino Favale ha dichiarato: “Il Signore mi manda a voi, cari fratelli e sorelle. Tra qualche giorno inizieremo il nostro cammino insieme. Ci conosceremo. Condivideremo l’ascolto della Parola e ci nutriremo del Pane della vita. Sappiate che troverete sempre aperta la porta del mio cuore e spero che nessuno si senta mai estraneo nel rapporto con me. Costruiamo davvero rapporti sinceri, leali, fatti di fraternità. Sono felice di venire tra voi perché, sia io che voi, stiamo facendo la volontà di Dio. Vorrò stare accanto a voi e con voi, vorrò spendermi per far crescere la nostra Chiesa nella comunione".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI