Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

“Didiario – Suggeritori di libri” diventa un’associazione

DidiarioLogo

Forte dell’esperienza acquisita nel corso di quattro edizioni dell’omonima rassegna letteraria e nell’intento di allargare il proprio raggio d’azione, “Didiario – Suggeritori di libri” dallo scorso 16 marzo è anche un’associazione di promozione sociale.

Presieduta da Alina Laruccia, anima dei “Presidi del Libro” di Turi, vede nel direttivo - tutto al femminile - insegnanti, giornaliste, attrici e registe, promotrici culturali.

Prime attività per scaldare i motori, presso il Centro Culturale Polivalente di Turi, il prossimo 9 aprile “Le serenate del Ciclone” di Romana Petri e il 15 aprile “Il giudice delle donne” di Maria Rosa Cutrufelli.

Poi, alla fine del mese di aprile, a Noci, una tavola rotonda sullo stato di salute della promozione della lettura nella nostra Regione. Una due giorni con insegnanti, autori, esponenti delle istituzioni, operatori culturali.

A seguire, dal 26 al 28 maggio 2016, sarà realizzata la quinta edizione della rassegna “Didiario – Suggeritori di libri”: dieci opere, millecento discenti, tredici istituti scolastici per cinque cittadine del Barese, una risonanza amplificata, grazie alla collaborazione della webtv ViviCastellanaGrotte.

E poi, per l’estate, eventi culturali di spessore, proposte amene e proposte impegnate.

“Le serenate del Ciclone”. La primavera inizia all’insegna delle buone letture, grazie a “Didiario – Suggeritori di libri”. La neonata associazione di promozione sociale presieduta da Alina Laruccia, infatti, presso il Centro Culturale Polivalente di piazza Gonnelli a Turi, il prossimo 9 aprile, alle ore 18:30, darà luogo alla presentazione de “Le serenate del Ciclone”, Neri Pozza editore. Ripercorrerne con la memoria gli anni giovanili, raccontarne la vicenda straordinaria, tratteggiarne l’animo sensibile, celato nel corpo scolpito: quello che di Romana Petri è un amorevole ritratto romanzato del padre Mario, cantante lirico e attore scoperto da Herbert Von Karajan, sodale di Maria Callas, Sergio Leone, Jack Palance e Tatiana Tolstoj. Dal 1922 al 1985, quella raccontata è una vicenda umana che si intreccia alla storia del Novecento italiano, una dimensione domestica e una pubblica che, incessantemente, dialogano. A fianco dell'autrice, Alina Laruccia, presidente di “Didiario – Suggeritori di libri” e Annamaria Minunno, giornalista. Letture a cura di Angela Antonacci e Mimma Laruccia, musiche a cura di Mariano Di Venere

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI