Venerdì 15 Dicembre 2017
   
Text Size

Olio di Palma: prima di comprare, leggi!

Durante l'incontro con il prof. Giulio Terzi di SantAgata Ambasciatore italiano negli Stati Uniti D'America già Ministro degli Esteri della Repubblica italiana

Appello a tutti i turesi, scuole, aziende ed associazioni per intraprendere tutte le necessarie misure finalizzate a bandire tutti i prodotti confezionati con l’impiego di Olio di Palma e nel contempo indicare le buone ragioni nel completare l’alimentazione con Olio Extravergine d’Oliva e relativi prodotti che lo contengono.

Olio di Palma, Olio di Arachidi, Olio Extravergine di Oliva. Quanti contenuti diversi si leggono sulle etichette dei prodotti che distrattamente, a volte, scegliamo di acquistare nei supermercati o altrove.

Dico distrattamente perché molti acquirenti, aborro la parola consumatori, si comportano, spesso abitudinariamente, nel cercare un determinato prodotto della nota marca da acquistare ponendo attenzione, al massimo, alla semplice verifica della data di scadenza.

Carissimi Italiane ed Italiani, questa breve nota del Consorzio Mediterrae si pone di porre alla Vostra Cortese Attenzione questo semplice Focus: Evitare ogni forma di alimentazione con prodotti, e relativi derivati, a base di Olio di Palma.

Si, perché l'olio di palma è un killer che distrugge tutto ciò che trova sul suo cammino: la nostra salute, gli animali, le foreste, l'ambiente dove vivono intere popolazioni costrette ad emigrare.

     Al contrario, se si può abusare della Vostra Gentilezza vorremmo sottoporre a tutti Voi gli innumerevoli vantaggi che deriverebbero da una sana alimentazione, il top sarebbe quella specificatamente improntata ai canoni della Dieta Mediterranea, a base di Olio Extravergine d’Oliva e relativi prodotti che lo contengono.

     Al riguardo sono disponibili studi approfonditi di nutreceutica ed onconutreceutica che dimostrano come certi olii extravergini d’Oliva, soprattutto quelli Pugliesi moliti dall’oliva coratina colta i via precoce, presentano contenuti elevatissimi di flavonoidi (rispetto a molti olii extravergini d’Oliva soprattutto del Nord Italia) capaci di contenere o addirittura debellare forme larvali oppure evitare ai tumori precoci di potersi evolvere.

    Questo appello è rivolto, altresì, a tutte le aziende produttrici che impiegano l’olio di palma nei loro prodotti affinché sostituiscano questo micidiale olio con quello di Oliva possibilmente extravergine; laddove politiche commerciali non lo consentano allora abbiano l’accortezza di evidenziare, sulla confezione, un accorato warning sugli effetti dell’olio di palma in essa contenuti (al pari di quello utilizzato nelle confezioni di sigarette).

     Pertanto, riteniamo che questa sintetica sopracitata documentazione  permetta, a tutti coloro di Voi interessati ad approfondire queste tematiche per cercare di impostare, all’interno delle Vostre Famiglie e soprattutto per stimolare una costante  linea educativa alimentare dei giovani, un diverso modus vivendi che prediliga i cibi freschi, stagionali, colorati, evitando, soprattutto tutti quei prodotti fuori stagione o troppo concimati, conditi con Olio Extravergine d’Oliva della qualità sopra indicata.

    Un sentito ringraziamento alla Redazione per l’ospitalità.

                                                                                   L’AD di Mediterrae  Natale Ventrella

Commenti  

 
Mino Miale
#2 Mino Miale 2016-04-04 17:13
Ecco un altro problema da sviscerare a livello locale... ma che colpa ne ha l'Assessore comunale non VOLUTO ?
Citazione
 
 
fattore k
#1 fattore k 2016-04-01 15:28
Ringrazio nel porgere all'attenzione locale quello che comunque ha un grosso risalto nazionale. Ad ogni modo però darei il giusto peso al lato ambientale e il lato nutrizionale.. senza eccedere nei termini..in caso contrario mi sembra un pò terrorismo giornalistico
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI