Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

IL CIMITERO INGUARDABILE

Il cimitero di Turi e la sua maldestra manutenzione

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una nostra lettrice che lamenta una situazione insostenibile del nostro cimitero. Da tempo le sue condizioni rimbalzano sulle pagine dei settimanali locali, ma alle tante parole non sono ancora seguiti fatti concreti che possano far ben sperare in una seria ripresa della situazione. Accogliamo perciò lo sfogo di Anna Maria Valentini.

“Sono una cittadina Turese e ho sempre amato il mio Paese. Non sono giovane, ma ho una buona memoria per ricordare Turi degli anni scorsi. Oggi non la riconosco più, non per colpa dei cittadini Turesi, ma per colpa delle varie personalità che lo hanno amministrato. Non voglio parlare degli edifici abbattuti, delle tradizioni scomparse, delle varie sagre dimenticate e del degrado delle strade, della cara villa dove ho trascorso le più belle giornate della mia infanzia. Quello, però, che mi affligge di più è vedere abbandonato e in condizioni pietose il luogo dove riposano i miei cari. Sono stata al cimitero per deporre un fiore sulla tomba e ho dovuto prima strappare l’erba, perché era altissima, da non permettermi di vedere i portafiori e le loro immagini. Forse perché i morti non parlano? O perché crediamo che non vedano? Illusione amara!!! Anche i morti piangono. Vergogna!!! Datevi una mossa e cercate di fare qualcosa, perché il cimitero dovrebbe essere il fiore all’occhiello del Paese.

Scusatemi e grazie”.

Commenti  

 
gianni ca.
#5 gianni ca. 2016-03-24 12:04
Adesso ci mandiamo camposeo a vigi lare. A scusate non e' possibie . si è dimesso. C'è un dipende disponibile?
Citazione
 
 
nascimento
#4 nascimento 2016-03-24 08:53
quello che fa più paura nn è tanto l'erba alta nella terra santa,ma i problemi strutturali che hanno i loculi dove in alcuni punti sono caduti pure i laterizi forati, e quello che a me preoccupa maggiormente perche ne va di mezzo l'incolumità della gente.
Citazione
 
 
tecnico
#3 tecnico 2016-03-16 19:21
circa due settimane fa, sono stato al secondo piano per essere ricevuto dall'ingegnere e mi sono imbattuto in certe impiegate che del codice deontologico dei dipendenti pubblici, secondo me, disconoscevano l'esistenza. Per non dire altro
Citazione
 
 
B.Elefante
#2 B.Elefante 2016-03-15 17:55
E L'ERBA CRESCE
Fino a un anno e mezzo fa la stessa cooperativa Europa di Latiano faceva lo stesso servizio cimiteriale a Turi e a Castellana.
A Turi pagavamo quasi il doppio di Castellana che è una volta e mezzo Turi.
la signora Giuliani e la sua caposettore Susca sono brave a stabilire i corrispettivi degli appalti dei servizi. Ma a controllarli ci sono mai andate in vita loro?
Il corrispettivo posto a base di gara ultimamente è rimasto lo stesso.
E la particolarissima caratteristica di quest'ultimo bando per il cimitero era che si chiedeva l'elenco dei lavori analoghi svolti nel triennio, ma senza prevedere un mininmo di esperienza pregressa.
E guarda caso l'appalto è stato affidato a ditta turese nata un anno prima priva di esperienze pregresse di sorta.
Viene quindi da chiedersi cosa hanno chiesto a fare le esperienze del triennio precedente se non hanno previsto requisiti minimi. Ciò non ha senso, come spiega pure l'autorità nazionale anticorruzione. L'unico senso che potrebbe cogliersi è che lo abbiano previsto per poter dire alla ditta: vedi tu non hai esperienza alcuna ma io ti aggiudico lo stesso l'appalto......
E quelli lasciano crescere l'erba.
Quando prederemo certe impiegate e le faremo trasferire da un piano all'altro sarà sempre tardi.
Citazione
 
 
pablos
#1 pablos 2016-03-15 15:56
Io nn sono di Turi ,ma come buona abitudine vado spesso al cimitero x rendere omaggio ai miei cari che nn ci sono più.e se dovessi essere sincero è il peggior cimitero che ho visto finora, trascurato e sporco.sono senza parole..........complimenti vecchia e nuova amministrazione
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI