Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Commercianti e non solo, uniti per il nostro paese

loghi (2)

Da una semplice idea ad associazione. Nasce così Turi AttIVA, che lo scorso giovedì 25 febbraio ha eletto come suo presidente Albino Malena.

Si costituisce come una necessità, la neo nata associazione che, come lo stesso presidente ci dichiara, “non riguarda i soli commercianti, ma tutti i possessori di partita Iva di Turi”. “Non a caso – prosegue Albino Malena – nell’Associazione sono presenti anche imprenditori e possessori di partita Iva, non commercianti”.

loghi (1)

Viaggiano come un treno, i componenti del gruppo turese che nel giro di poche settimane - “circa un mese”, come spiega ai nostri microfoni il signor Malena - hanno definito ed inquadrato la necessità di riunirsi per fornire a loro stessi e all’intero territorio vantaggi che fino ad ora risultavano burocraticamente difficoltosi.

“Non nego – prosegue il presidente – che tra gli obiettivi della nostra Associazione ci sia una volontà di smuovere il paese e valorizzare il nostro territorio, oltre che di risparmio per ognuno, ma – frena – prima di ogni cosa sarà necessario che tutti i membri dell’Associazione condividano e sottoscrivano lo Statuto che in questi giorni presenteremo. Al suo interno, definiremo gli obiettivi e il programma della nostra Associazione”.

Si tratta di un percorso che si sta sviluppando con una rapidità non indifferente, sinonimo di una volontà comune, da parte di commercianti e possessori di partita Iva, di offrire una speranza di respiro e di mutuo aiuto in un ambito costellato da impervie burocratiche e non solo.

“Prima della sottoscrizione dello statuto, mi preme anche di definire i ruoli degli altri componenti del direttivo, e mi auguro di farlo a breve. Dopo di che, procederemo con lo statuto, di cui ho già presentato una bozza e che verrà approvato e sottoscritto da tutti i componenti dell’Associazione” – continua Malena. “Sono fiducioso che questa volta riusciamo a creare qualcosa di efficace per il nostro territorio – ammette entusiasta, onorato di guidare il gruppo che lo ha eletto solo pochi giorni fa e, aggiunge – mi auguro che sempre più persone, cittadini turesi possessori di partita Iva, si affaccino alla nostra Associazione”.

Il presidente Albino Malena e alcuni componenti del Direttivo

Sono partiti con meno di dieci persone e oggi contano quasi sessanta interessati, un numero sintomatico della volontà dei turesi di far crescere il loro paese. Da incontri di pochi, nell’ultimo tempo “abbiamo avuto bisogno di locali comunali, più capienti ed in grado di accogliere sempre più interessati”. Non è la prima volta che i possessori di partita Iva si impegnano o provano a farlo in nome di una necessità. “Ma fino ad ora non si era mai riusciti a concretizzare nulla. Forse perché i tempi e le difficoltà di ognuno hanno reso impellente questa unione. Qualche anno fa, invece, si arrivò persino a raccogliere la quota di iscrizione ma tutto si fermò e i commercianti che ne rimasero spesero la quota in beneficenza e manifesti pubblici augurali” – sorride con amarezza Malena.

“Inevitabile - chiosa il Presidente - in tutto questo discorso, la necessità di una collaborazione con l’Amministrazione comunale”, fino ad ora non coinvolta direttamente ma che, “almeno dalle battute iniziali ed i primi contatti, pare aver accolto volentieri la nostra iniziativa”. “Un paese che vuole crescere e muoversi deve ovviamente passare attraverso l’ambito politico, per definire percorsi d’azione utili per l’intera comunità - aggiunge il Presidente riferendosi all’antico concetto della “polis” greca.  E il primo passo verso il riconoscimento della loro entità associativa è stato fatto con l’invito a partecipare agli incontri di Amministrazione Condivisa, che decreta quasi l’apertura, da parte della classe politica, verso il mondo e le necessità dei possessori di partita Iva.

Durante la riunione di giovedì scorso

Ultimo incontro: Nella serata di martedì 1 marzo, come ci informa Albino Malena, “si è riunito il direttivo che ha controllato la bozza dello statuto che un gruppo di promotori aveva redatto, tra cui, oltre me, anche Graziano Gigantelli, Tonio Perfido e Domenico Giannini. Porteremo lo statuto all'approvazione dell'assemblea dei soci fondatori mercoledì 9 marzo”. Nella stessa occasione, il “consiglio direttivo ha anche effettuato le nomine. Presidente: Albino Malena, Vicepresidente: Carmela Chiarappa, Segretario: Ilaria Arrè, Tesoriere: Paolo Spinelli, Cassiere: Stefano Roberto, Consigliere: Vito Rossi, Consigliere: Tommaso Gargano”.

Da qualche giorno è possibile anche seguire l’Associazione tramite il social network Facebook alla pagina Turi AttIVA, ma, invita il presidente – “spero che chiunque voglia affacciarsi all’Associazione, perché più siamo e meglio è”.

Noi della redazione auguriamo alla neo nata Associazione un buon lavoro e siamo certi che l’unione possa essere la parola d’ordine per un programma che porti Turi a crescere e svilupparsi anche dal punto di vista economico e commerciale.

Commenti  

 
Perplesso
#3 Perplesso 2016-03-17 17:26
Era ora che anche i commercianti turesi cominciassero a capire che l'unione fa la forza (quando lo capiranno anche gli agricoltori sarà troppo tardi), ma la domanda è: iniziare con una raccolta firme dal sapore politico non sarà una mossa azzardata??
Citazione
 
 
Riflessione
#2 Riflessione 2016-03-12 15:57
Assemblea costitutiva soci fondatori: approvazione statuto - elezione consiglio direttivo. Dovrebbe essere questo l'iter normale. Dalla lettura dell'articolo emerge tutt'altro. Da cittadino, spero che possiate raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati, per il bene della nostra comunità'. A Turi, ne abbiamo già' tanti di mediocri, che hanno bisogno di apparire, in qualsiasi modo, pur di dare un senso alla loro esistenza con il solo fine di andare a riempire caselle libere di qualche lista alle elezioni amministrative. Non aumentiamo ancora di più' il numero di tali soggetti.
Citazione
 
 
minestrone
#1 minestrone 2016-03-08 10:47
secondo me si è creato un grande minestrone, le problematiche dei commercianti sono diverse da quelle dei professionisti che sono diverse da quelle degli artigiani. se è un'associazione di commercianti devono essere iscritti solo commercianti ecc.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI