Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Vogliamo più sicurezza per i nostri figli

Plesso Madre Teresa di Calcutta

Sono stanchi di protestare i genitori dei piccoli studenti del plesso della scuola dell’Infanzia Madre Teresa di Calcutta che vivono, quotidianamente, il problema della sicurezza per i loro bambini. Una scuola con un ingresso su una delle vie principali del paese, attraversata, il più delle volte, da ignari della presenza di una scuola e ad alta velocità, mettendo a rischio i piccoli e i genitori.

“Il problema – lamentano ai nostri microfoni – si evidenzia nelle ore di entrata e di uscita da scuola, quando da settembre 2015, mancano i vigili che controllino la circolazione ed impediscano che le automobili percorrano la strada ad alta velocità”. Pare infatti, come il gruppo dei genitori che abbiamo ascoltato ci ha confermato, che fino allo scorso anno scolastico, “era sempre presente un vigile nell’orario di ingresso e di uscita dei bambini che aiutava noi genitori a lasciare e prelevare i nostri figli”. A rendere più forte la loro richiesta, alcuni episodi che hanno interessato i piccoli del Comprensivo che stavano per essere investiti a causa delle automobili che attraversavano velocemente il tratto di strada.

“Più volte ci siamo rivolti all’Amministrazione Comunale e alla stessa dirigenza scolastica per lamentare il problema, ma fino ad ora, ancora nulla di concreto è stato fatto”. In realtà, aggiunge una mamma, nella mattinata di mercoledì 10 febbraio, è stato posto un cartello di “Attraversamento pedonale” di fronte al plesso della scuola dell’infanzia. “Ma dove sono le strisce pedonali? Dove sono i cartelli che indicano che ci si sta avvicinando ad una scuola? Perché, in mancanza di una figura che vigili la strada, non provvedono a posizionare dei rallentatori o dossi artificiali?”

Questi e tanti altri gli interrogativi che i genitori hanno esteso all’amministrazione e lanciano attraverso le nostre colonne, in attesa di avere dei chiarimenti che permettano di rendere sicuro il momento di entrata e di uscita da scuola.

“Purtroppo – aggiungono ancora – la strada sulla quale si affaccia l’ingresso della Madre Teresa di Calcutta è molto stretta e la mattina, come al pomeriggio, noi genitori siamo costretti a parcheggiare le nostre auto sulla stessa strada, rendendola ancora più stretta”. “Per non parlare di quando piove!” – proseguono, sottolineando le difficoltà che si verificano in quei momenti concitati nei quali, oltre ad evitare di bagnare i propri figli, è necessario preservarli dai “bagni” che inevitabilmente, chi giunge con rapidità con l’auto, procura ai pedoni.

Forte pertanto la loro richiesta di un intervento immediato, anche attraverso l’aiuto di ausiliari del traffico o vigili volontari per impedire che episodi di cronaca possano verificarsi e che i genitori, come gli stessi bambini, possano raggiungere la scuola con la tranquillità e la sicurezza necessaria.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI