Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Fondi Europei: il Consorzio Mediterrae apre sportello in Puglia

IMG-20160114-WA0019

Giovedì mattina l’amministratore delegato del Consorzio Mediterrae adv. Natalino Ventrella, ha sottoscritto a Roma, presso Confindustria,  un accordo con un’importantissima struttura romana, con sede anche a Bruxelles, per utilizzare  finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Europea. Nello specifico, il Consorzio Mediterrae, aprirà uno sportello in Puglia per la partecipazione alle CALL del Programma Horizon 2020, destinate alle aziende private ed Enti pubblici.

"Il nuovo ciclo di programmazione europeo per il 2014-2020 - spiega Ventrella - prevede un’allocazione di fondi strutturali all’Italia di 41 miliardi, di cui, oltre 24 miliardi sono destinati alle Regioni del Sud. L’utilizzo dei Fondi comunitari, sono disciplinati da un complesso iter burocratico ed è facilissimo incorrere in errori ed omissioni che portano alla revoca dei finanziamenti, per queste ragioni un’azienda od un  Ente pubblico o privato, devono affidarsi a strutture operative capaci di sviluppare ed implementare un progetto di investimento". "Dopo aver verificato le informazioni inerenti i progetti in essere - aggiunge Ventrella - si procederà alla ricerca esplorativa necessaria alla definizione degli elementi di innovazione e di industrializzazione del progetto. Successivamente, se esistono i presupposti richiesti ed in conformità con le specifiche richieste delle caratteristiche del work programm e della call, si procederà con tutte le attività necessarie all’inserimento nell’apposita area di pertinenza del partecipant portal della Commissione Europea".  

"Pertanto  - conclude Natalino Ventrella - l’attività sarà la seguente: analisi e studio di fattibilità; adempimenti burocratici; preparazione documenti; costruzione del progetto e compilazione dei documenti standard tipici delle call h2020 (tutto in inglese); stress test; inserimento progetto. I tempi per i finanziamenti sono relativamente lunghi, esito entro cinque mesi dalla presentazione della domanda, firma entro tre mesi dalla comunicazione circa il risultato della valutazione; il pagamento avviene novanta giorni dopo la presentazione del periodic report pagamento. In sintesi servono dai nove ai dodici mesi!".

Si possono richiedere informazioni scrivendo a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. "> Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Sono opportunità da sfruttare soprattutto per gli Enti pubblici, i quali, ricevono sempre meno trasferimenti statali e devono fare i conti con le esigue risorse finanziarie messe a disposizione, insufficienti per elaborare progetti di sviluppo a sostegno della collettività.   

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI