Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Orlando risponde alle critiche dei commercianti sul caso Enel

La vicesindaco Lavinia Orlando

Dopo le critiche mosse da alcuni commercianti e cittadini all'Amministrazione Comunale, la Vicesindaco Lavinia Orlando ha provato a fare chiarezza sulla questione, scrivendo un post su Facebook in cui è andata al nocciolo della questione, spiegando cosa ci fosse dietro all'interruzione del servizio elettrico dello scorso 13 gennaio.

Il disagio sarebbe stato conseguenza della sostituzione di un trasformatore, operazione per cui la richiesta di autorizzazione al Comune di Turi non sarebbe stata necessaria, lasciando dunque l'Ente totalmente esterno alla vicenda, dato che non si parla dell'installazione di una nuova cabina ma della semplice e ordinaria sostituzione di un trasformatore usato da immobili privati.

Nonostante ciò l'Amministrazione, informata dal 7 gennaio del disagio, ha delegato i suoi uffici a mettersi in contatto con l'Enel per cercare soluzioni con meno conseguenze negative possibili. Il tecnico dell'Enel avrebbe rigettato la soluzione proposta dai commercianti della zona di interrompere il servizio durante le ore notturne: non sarebbe stato conveniente giacché si sarebbe dovuta spostare anche la sostituzione del trasformatore, operazione per cui (a detta di Enel) sarebbe necessaria la massima visibilità per tutelare l'incolumità degli operai e garantire la buona riuscita del lavoro.

In risposta a ciò il Sindaco ha chiesto a Enel Distribuzione ed Enel Ufficio di Putignano di anticipare l'operazione alle ore 7.00, appena ci sarebbe stata piena visibilità, riprendendo la fornitura appena fosse stato possibile. Si è preferito perciò consentire questa sostituzione facendosi carico dello svantaggio e malcontento venutisi a creare, ma sperando di prevenire futuri ed improvvisi disservizi, causati da possibili situazioni di emergenza e blackout dovute ad usura e vetustà degli impianti. Come dice un famoso proverbio, non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.

 

Commenti  

 
B. Elefante
#3 B. Elefante 2016-01-20 19:49
in effetti si sta specializzando in pezze a colori. Ma non fa a tempo a rappezzare che è pronto un altro strappo.
Citazione
 
 
Pino
#2 Pino 2016-01-19 18:53
Lavinia Orlando si sta dimostrando l'unica vera amministratrice di questa maggioranza. Mette mille pezze ovunque ed é tutti i santi giorni in comune.
Dio la benedica!
Citazione
 
 
B. Elefante
#1 B. Elefante 2016-01-18 12:19
Al secondo capoverso si dice che l'operazione non richiede l'autorizzazione del comune, mentre all'ultimo si dice che "si è preferito consentire..."
Ma a parte l'autorizzazione ai lavori, che sono roba dell'ENEL e dei privati utenti, qualcuno finge di non sapere che esiste l'occupazione del suolo pubblico per effettuare i lavori.
Daltronde se una qualche autorizzazione al comune non fosse stata preventivamente richiesta non ci sarebbe mai nemmeno stata questa interlocuzione di cui riferisce l'articolo.
Ancora una volta facevate meglio a tacere, trattandosi di questione estranea al comune, che peraltro non poteva certo negare l'occupazione del suolo intromettendosi nel merito delle attività dell'ENEL, la cui eventuale lesività per gli utenti resta questione estranea al comune.
Lavinia si occupi delle questioni comunali, ad esempio dei valori dei suoli, invece di fare di queste inutili e controproducenti uscite.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI