Domenica 22 Ottobre 2017
   
Text Size

"Non siamo burattini, siamo del Pertini"

DSC04766

Una mattinata infuocata, presso l'Ites "Pertini - Montale" di Turi, che dalle 9.30 circa ha organizzato un corteo per protestare contro la volontà del Consiglio della Città Metropolitana di sciogliere questo polo scolastico.

"Armati" di striscioni e tamburi, i ragazzi del Pertini, con una piccola delegazione del Montale di Rutigliano (che ha manifestato nella mattinata di ieri), ha fatto sentire la sua voce, gridando per tutto il nostro comune l'interesse a mantenere unite le due realtà scolastiche che nel corso di quest'ultimo tempo ha raggiunto livelli di formazione, didattici e progettuali di grande rilievo.

Percorrendo le principali vie del paese, gli studenti dell'Ites "Pertini - Montale" hanno gridato la loro legittima volontà di non unire il Pertini con il Dell'Erba di Castellana, che rappresenta una realtà scolastica totalmente differente rispetto a quella dell'Istituto.

Una manifestazione, quella appena conclusa, che ha visto la partecipazione di pochi genitori - probabilmente a causa dell'ora nella quale è stata realizzata - ma rappresentata dai genitori Marilena Lerede e Pasquale Del Re. “Facciamoci sentire e facciamo capire il grande lavoro che si fa qui al Pertini” – ha pronunciato Marilena Lerede, sostenuta da Del Re che ha sentenziato come non sia possibile che ci “vogliano togliere la cultura perché togliendo anche questa, ci tolgono tutto!”. A proseguire nel sostegno della manifestazione dei ragazzi, anche il Preside Andrea Roncone, che ringrazia l’Amministrazione Comunale e i genitori per il sostegno all’Istituto.

Da via Casamassima, fino a Largo Pozzi, poi raggiungendo via Maggiore Orlandi e, superando piazza Moro, si è chiusa sotto il Palazzo di città, scortati dai Carabinieri, dalla Polizia Municipale e dai volontari della Protezione Civile.

"Siamo venuti qua per vedere Emiliano crepar" - hanno gridato in coro, sostenendo di non aver paura e anzi sono pronti a lottare ancora. Ai piedi del Municipio, hanno chiesto al Sindaco Menino Coppi di sostenere la loro battaglia e ferme sono state le sue parole di risposta

"Ci opponiamo a questa volontà della Città Metropolitana, perchè non riteniamo giusto sciogliere una realtà scolastica tra le più prestigiose della Provincia di Bari". “Siamo vicini alla vostra iniziativa e abbiamo fatto una delibera di giunta e di consiglio per chiedere di mantenere la struttura attuale del Pertini-Montale” - ha continuato, tra gli applausi dei ragazzi che al termine del corteo hanno ripreso a sostenere la loro volontà di non volersi unire all'Istituto castellanese.

Commenti  

 
c.s.
#1 c.s. 2016-01-14 15:55
Per il numero di forze dell ordine che era presente alla manifestazione , credevo che stavano scortando i blak blok. :D
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI