Strade o sentieri di fortuna?

20151201_103001

Le foto che mostriamo sono di una via che da Strada Cisterne si addentra nella periferia del paese.
Una strada quasi impossibile da percorrere, considerate le condizioni disastrose del suo manto stradale, fatto di poca breccia, zero asfalto e tanta terra.
Disperati i suoi frequentatori che, per raggiungere le loro terre, dovrebbero salire su un fuoristrada o meglio ancora un grande mezzo agricolo, in grado di superare gli avvallamenti di terra che, nei periodi di pioggia, rendono ancora più arduo il suo attraversamento.
"Siamo stanchi dei continui rimandi" – ci commenta un turese che è costretto ad attraversare la strada per raggiungere la sua campagna. "Già anni fa ci avevano promesso di asflatare la via così da sistemare, una volta per tutte, questa storia e invece, passano gli anni e nessuno fa niente".
Si appella ad una vecchia promessa, il nostro lettore, ricordando come anni or sono fu annunciato un possibile finanziamento che sarebbe arrivato per sistemare le vie periferiche del paese. Sulla questione abbiamo sentito l'Assessore Gianvito Pedone che ci spiega: "Come Amministrazione stiamo cercando di sistemare prima le vie urbane, quelle del centro abitato, poi ci sposteremo su quelle periferiche. La strada in questione, però, pare essere di campagna" – condizione che porta la via a non essere oggetto di interesse comunale. Però, come ancora aggiunge Gianvito Pedone: "Stiamo cercando di sistemare anche le principali vie di campagna – quelle cioè che sviluppano maggiori arterie e sono più frequentate – e auspichiamo presto di reperire il materiale utile per la loro sistemazione".