Venerdì 15 Dicembre 2017
   
Text Size

L'ecologia incontra il valore sociale

rifiuti

L'attenzione all'ecologia può essere alla base di una nuova forma di economia. Questo è il sogno di Salvatore Benvenuto, fondatore e ideatore del gruppo Facebook “Te lo regalo se vieni a prenderlo”, e delle oltre 500.000 persone coinvolte finora. La nutrita community di “Te lo regalo se vieni a prenderlo, su Facebook e sul sito Be New People, partecipa quest’anno alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015, la più grande campagna europea di mobilitazione e comunicazione sul tema dei rifiuti.

Su queste piattaforme, che agiscono sul territorio attraverso i gruppi regionali, gli utenti offrono in regalo quel che a loro non serve più ma è ancora in buono stato (se non, spesso, inutilizzato). Accanto a noi, senza saperlo, ci sono altre persone che cercano proprio quel che stiamo per buttare. Salvatore Benvenuto è partito proprio da questa idea nel creare l’iniziativa: evitare l’eccessiva produzione di rifiuti; impedire che oggetti funzionanti, usati, dimenticati finiscano in discarica, inquinando l’ambiente, perdendo preziose risorse e materiali.

Gli scambi che avverranno dal 21 al 29 novembre 2015 si svolgeranno dunque “in nome della SERR”. Tutti gli utenti sono informati dell’iniziativa e vengono invitati a prendere parte attivamente, partecipando alle attività del gruppo e iscrivendo personalmente azioni SERR. Già da ottobre, inoltre, i gruppi Facebook hanno dedicato l’immagine di copertina alla SERR, pubblicato post su notizie e curiosità legate all’attenzione per l’ambiente e alla riduzione dei rifiuti.

La novità di “Te lo regalo se vieni a prenderlo” è anche quello che lo distingue dai siti di vendite private o di baratto. La convinzione che tutti possiamo essere una risorsa per gli altri si concretizza nella visione che attraverso un atteggiamento più rispettoso verso l'ambiente, donando nostri beni inutilizzati a chi può farne uso, si può costruire un contesto più collaborativo e socialmente evoluto, in grado di favorire un vivere migliore e che funga anche da modello per le generazioni future. Il gruppo non ha tanto a che fare con la povertà o il dono ai bisognosi quanto con una questione etica verso la Terra. Riscoprire quel senso della comunità che si sta perdendo, puntare su reti di gruppi regionali che regalino oggetti a Km 0.

Proprio il tema focus della SERR 2015, la dematerializzazione, vuol dire un miglior utilizzo delle risorse e meno materiale per fornire uno stesso servizio; ciò si traduce direttamente in meno rifiuti prodotti e maggiore efficienza delle risorse, e allo stesso tempo si contribuisce alla creazione di una sharing economy.

Tutti possiamo essere una risorsa per gli altri. Dematerializzazione vuol dire anche usare meglio le risorse che abbiamo. Iniziando da noi stessi, perché sì, siamo risorse impagabili.

Per maggiori informazioni:

Salvatore Benvenuto
email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
TEL: 0041 76 385 51 15

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI