Giovedì 19 Ottobre 2017
   
Text Size

Malattie respiratorie: si parla di prevenzione

Il Dott. Castellana, il Sindaco Coppi e la Dott.ssa Zaccheo

Avrebbe meritato una più ampia partecipazione la prima serata dedicata agli "Incontri di medicina preventiva", organizzati dal consigliere delegato, dott.ssa Gaetana Zaccheo presso la Biblioteca Comunale.
Poche persone ad ascoltare e fare tesoro delle parole del Dottor Giuseppe Castellana, Pneumologo presso il Poliambulatorio Specialistico Distrettuale di Conversano.
Nell'ambito del progetto "Obiettivo salute 2015", sabato 17 settembre si è svolta la prima di tre serate dedicate alla prevenzione a cui, purtroppo, il paese ne è rimasto indifferente. Ma i numeri e i casi delle vittime per malattie respiratorie non sono affatto irrisori,
"All'anno – ha aperto la consigliera Zaccheo - si contano 35 mila vittime, che salgono a 70mila se si considerano anche i tumori e a 95mila vittime se si uniscono le allergie". Numeri che fanno riflettere. Cifre che necessitano di attenzione e di appelli alla prevenzione affinchè non aumentino in maniera esponenziale. Ma ogni parola e ogni messaggio rivolto alla prevenzione resta vano se non ci sono persone ad ascoltarlo e recepirlo. "Ringrazio il dottor Avvio dell'incontro sulle Malattie RespiratorieCastellana, che ha voluto metere a nostra disposizione la sua professionalità in maniera gratuita" – ha quindi poi aggiunto il sindaco, Menino Coppi, sottolinenando come effettivamente le malattie respiratorie, tra le prime cause di mortalità, hanno avuto nel corso degli anni grandi attenzioni. "Forse in Italia, una delle poche leggi che ha veramente funzionato è quella sul fumo".
Ha così lasciato la parola al dottor Castellana, che con l'ausilio di slide ha accompagnato i presenti in un approfondimento sulle tipologie di malattie respiratorie e sulle pissibilità di prevenzione, perchè "tutte – ha più volte ribadito nel corso della serata – sono dovute al fumo di sigaretta. Liberarsi dal fumo previene dalle malattie respiratorie". Siano queste asma; fibrosi; BPCO; Tubercolosi; tumore – prima causa di morte negli uomini e seconda nelle donne - e sindrome dell'Apnea Notturna.
"Le patologie polmonari croniche ostruttive ed i tumori, i due ambiti di patologia a maggior prevalenza e a più elevato carico di inabilità, si caratterizzano per scarse possibilità di cura in senso eziologico e vedono nella prevenzione l’intervento di maggior efficacia.
Il tabagismo è all’origine di oltre l’85% delle neoplasie polmonari ed è ritenuto la principale causa di una grave invalidante malattia cronica come la Broncopatia Cronica Ostruttiva (BPCO, BCO, COPD). La prevenibilità e la controllabilità dei fattori di rischio legati al tabagismo e alla qualità dell’aria rende ragione della loro importanza nella scelta degli interventi per la salute. La presenza di allergeni e di microrganismi patogeni nell’ambiente rappresenta un altro polo causale delle pneumopatie. Ritardare la progressione dell’invalidità respiratoria è possibile mediante un intervento fondato su interventi educazionali, di monitoraggio, diagnostici, terapeutici e riabilitativi.
Le azioni di prevenzione delle malattie respiratorie interessano quindi l’eliminazione dei fattori di rischio in primo luogo fumo di tabacco ed inquinamento ambientale (domestico, atmosferico, lavorativo)".
Sabato 24 ottobre si parlerà di "Inquinamento ambientale da radiazioni", con il Dott. Sergio Albanese, dotore di Fisica, specialista in Fisica Medica.
Il 31 ottobre al centro dell'incontro sarà "Alimentazione e Salute", col dott. Nicola Tota, Dir. UOC Endocrinologia e Diabetologia dell'Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti.

Commenti  

 
B.Elefante
#1 B.Elefante 2015-10-27 03:58
il sepolcro imbiancato Menino Coppi da quanti anni(era con de grisantis ecc...) doveva fare il piano delle antenne di telefonia mobile, ma ha invece con tutti gli altri di destra e falsa sinistra continuato a far ingrassare, sulla pelle dei cittadini il coccodrillo e il suo socio in affari.
E continua con le chiacchiere e i fatti all'esatto contrario.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI