Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Tasse: pagheremo di meno!

Casa demolita per troppo fisco

Grandi novità sul fronte tasse. Pare che la pressione fiscale sulle tasche dei turesi si alleggerirà per il prossimo anno. Un promessa – quella fatta tempo fa dall’Amministrazione Coppi – che sembra essere stata mantenuta. La notizia è di ieri, quando si sono riaperte le porte della Sala Giunta, dove gli assessori e il sindaco si erano riuniti per deliberare su diverse questioni riguardanti la manovra tributaria. Quindi sulle nuove aliquote che saranno portate in Consiglio comunale il prossimo 29 luglio.
Si chiederà al Consiglio di ridurre la Tasi dal 2,5 al 2,2 per mille.
Per quanto riguarda l’Imu, la situazione resterà invariata, eccetto che per i terreni agricoli, per cui la tassa subirà un ribasso dell’1,6 per mille, passando dal 7,6 al 6 per mille. Sarà alleggerita anche la pressione fiscale dell’Imu dei terreni edificabili, che andrà dal 7,6 per mille dello scorso anno al 4,5. Dato che questa tipologia di terreni è soggetta anche alla Tasi, quest’ultima, proprio per i terreni edificabili, sarà portata all’1,5 per mille: questo significa un ulteriore ribasso anche rispetto al 2,2 per mille delle altre situazioni previste. Sommando l’Imu e la Tasi dei terreni edificabili, si otterrà il 6 per mille, quindi lo stesso dato tributario dei terreni agricoli. Solo l’anno scorso, per questa tipologia di suolo, i turesi hanno pagato il 10,1 (7,6 per mille di Imu più 2,5 di Tasi). Si tratterebbe di un sostanziale alleggerimento del 40% circa.
Una buona riduzione della tassazione, “cosa che – secondo il Sindaco – non succede tutti i giorni”. E basterebbe guardare i comuni limitrofi – suggerisce – per rendersene conto. Un’operazione, questa, certamente importante anche dal punti di vista politico. “Era un impegno che abbiamo preso e che abbiamo rispettato” – spiega Coppi.
Discorso a parte per la Tari, i cui calcoli sono un po’ diversi, vista la necessità di una copertura totale dei costi. Ci sarebbero delle variazioni di poca rilevanza per le utenze domestiche, quindi cambiamenti non significativi. Mentre avremo alcune modifiche per le utenze non domestiche: se l’anno scorso ci si era dovuti confrontare con una banca dati “sporca”, il lavoro di “pulizia” fatto nel corso dell’anno ha fatto sì che per alcune utenze non domestiche il dovuto per la tassa sui rifiuti si sia ridotto. “Inoltre – ci spiega sempre il Sindaco – abbiamo voluto dare un segnale di premialità a chi ci ha aiutati a raggiungere l’obiettivo sulla differenziata (Turi arriva al dato record del 33,40% ndr), che ci ha ridotto la tassa regionale. Quindi abbiamo voluto premiare quelle categorie che hanno collaborato alla differenziata con una riduzione del 10%”. Insomma, chi differenzia, viene premiato! Tutti i dettagli saranno forniti al prossimo consiglio comunale, che si terrà mercoledì 29 luglio.

Commenti  

 
tasi tari e imu
#1 tasi tari e imu 2015-07-30 09:44
restituite i soldi tasi che ci avete fatto versare in più nel 2014 perchè non li avete destinati per i servizi così come era nelle finalità. siete degli incapaci.
Il cimitero è stato scoperto come servizio da gennaio a luglio 2015. Non potete pretendere che i cittadini paghino 150.000 euro per un servizio non fruito.
***
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI