Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

Chiesto l’intervento della ASL per la Cappellina di San Rocco

Il consigliere delegato, Leo Spada

È datata 8 luglio 2015 la lettera indirizzata dal consigliere capogruppo Leo Spada al dott. Nardulli, del Dipartimento di Prevenzione della Asl, ed avente come oggetto la “richiesta di intervento presso la Cappellina di San Rocco a Turi”. “Con la presente – si legge – si coglie l’occasione per informare la S.V. che a Turi presso la piazza SS.ma Annunziata è situata la Cappellina di San Rocco, costruita tra l’XI e il XII secolo, su cui vige la tutela della Sovraintendenza dei beni culturali. Da diverso tempo però è utilizzata dalle agenzie funebri, previa autorizzazione dell’arciprete, come camera di commiato, perché in essa, le esequie religiose, non sono mai state svolte. Considerando che, il cimitero comunale è provvisto di camera mortuaria con i requisiti a norma. Visto che il bene in oggetto è collocato in un percorso didattico-turistico all’interno del progetto “Cuore della Puglia” e deve essere fruibile tutti i giorni per i gruppi di visitatori che prenoteranno le visite secondo quanto programmato sul sito ufficiale del Patto Territoriale di Puglia. Si richiede un Vostro tempestivo intervento affinché si possa procedere sia nelle attività storico-culturali programmate dal nostro Comune, sia nell’espletamento delle funzioni funebri, secondo le vigenti normative. Tanto si comunica anche al fine di tutelare definitivamente un bene religioso e culturale, prezioso per l’intera collettività”.
“E se questo non dovesse bastare – aggiunge il consigliere Spada ai nostri microfoni – Petizione popolare! Mi metterò personalmente con il tavolino in villa e raccoglierò le firme. Ho un sacco di cittadini che vogliono dare una mano”. Il capogruppo ci racconta che si è anche costituito un comitato cittadino per la cappellina, che proprio ieri avrebbe voluto dar inizio alla petizione”. “Siamo disposti anche ad andare dal Vescovo e pure fino al Papa” – conclude con determinazione.

Commenti  

 
B.Elefante
#15 B.Elefante 2015-08-06 17:37
sig. "ospite" allargamento del raggio d'azione della mente di chi?
Forse di chi per la prima volta nella storia di turi e del cimitero vuole allargare l'appalto di portineria e pulizia del cimitero anche all'impianto elettrico?
O di chi vuole vietare alle chiese per poter fare una casa del commiato privata a 3-400 euro a defunto?
O di chi vuole affidare l'appalto senza gara?
E ad personam?
verso un'altra ***?
Citazione
 
 
ospite
#14 ospite 2015-08-06 07:33
bravo spada, cominciamo ad allargare il raggio di azione della visione del mondo ad alcuni turesi telebani
Citazione
 
 
Mino Miale
#13 Mino Miale 2015-08-05 12:39
Quindi ? TOTALE ? Chiudiamo al Culto un pò di chiese cattoliche del distretto Asl iniziando da Turi ? Ke risposte poteva dare il dott. Nardulli ? :-)
Citazione
 
 
B.Elefante
#12 B.Elefante 2015-07-28 20:32
Chissà perchè questa ridicola pretesa che non ha mai interessato le medesime camere mortuarie che ogni giorno si allestiscono in case private e altri luoghi, incluso il cimitero nemmeno quello munito di aria condizionata e fatto oggetto di disinfestazione, spuntano, dopo anni di uso della cappellina, e dopo un anno di amministrazione, subito dopo la defenestrazione da parte del vescovo di un certo priore di confraternita.
E chissà perchè questa ridicola iniziativa è partita non già dall'amministrazione, (nè sindacop nè assessore nè funzionario) ma da un consigliere a titolo di consigliere , che come tale non rappresenta per nulla il comune ma solo se stesso: giocherellato come è stato da chi gli ha preparato la lettera; lui alla pari degli altri disimpegnati ridotti a fantasmi di se stessi, degni alleati della falsa sinistra che se ne serve a più che buon mercato.
Citazione
 
 
Fare
#11 Fare 2015-07-24 20:13
Leo Spada ma sai di cosa stai parlando?I fatti personali non devono subentrare nel ruolo di amministratore....Ma hai capito che sei un consigliere e non un membro della confraternita?Poi voglio capire da te se le agenzie funebri propongono nel pacchetto funebre anche la cappellina di San Rocco o sono i cittadini che per vari motivi vogliono usufruire per poche ore della chiesetta?Secondo me devi *** prima di accendere i fuochi inutilmente .
Citazione
 
 
ospite
#10 ospite 2015-07-24 18:52
Credo che il vero problema non sono tutte le pappardelle descritte bensì il fatto che in quella cappellina di dimensioni molto piccole,viene messo una cassa da morto con un cadavere dentro deceduto a volte con patologie infettive, e persone( famigliari - parenti - amici) che sostano all'interno per tantissime ore ( anche questi non sappiamo se sono portatrici di malattie che possono essere trasmessi ainfettive) ripeto il tutto avviene in pochi metri quadrati e di volumetria cubica di areazione.
Aggiungo inoltre che l'interno della cappellina non e' provvista di adeguate areazioni per ricambio aria.
Deduco infine che questa chiesetta sotto il profilo igenico-sanitario non e' un posto adeguato come camera mortuaria.
Se il prete permette l'uso di questa chiesetta ( riconosciuto patrimonio architettonico vincolato dalla sovraintendenza ) e lo permette percependo dei soldi, si deve preocupare anche degli aspetti riguardo la tutela di sicurezza per la salute delle persone che vi entrano a volte sostando per un'intera nottata ( specie l'inverno che per il freddo si lascia aperta solo una parte della porta), e per tutela intendo che dopo il morto dovrebbe preocuparsi della disinfestazione della cappella. Quando c'e' un morto, proviamo a chiamare gli organi di controllo NAS e vediamo cosa ne pensano, sono sicuro che il prete prendera' una scottatura tale da utilizzare casa sua per ospitare un defunto, sempre con permesso NAS.
Infine vorrei fare osservare ai vigili urbani o ad amministratori sensibili alla tutela di conserazione di questa chiesetta, che il venerdì giorno del mercato,sul marciapiede del sacrato della chiesetta,un commerciante sale il suo furgone di discrete dimensioni, frecandosene altamente del valore di questa chiesa,tantomeno dei vigili urbani che ci passano frequentemente davanti.
Citazione
 
 
canile
#9 canile 2015-07-24 16:31
spada......dedicati al canile ,se cosi si puo definire,ieri una bambiba e stata azzannata da un cane che ha scavalcato la recinzione fatiscente.datti una mossa a fare cose serie,quella bambina la conosci,Bene,***
Citazione
 
 
de Carolis Stefano
#8 de Carolis Stefano 2015-07-22 23:06
Edifici Vincolati:
Il proprietario di un edificio vincolato dal D.lgvo 22 gennaio 2004 (già L.1089/39) è soggetto, senza dubbio, ad una serie di
limitazioni nell’uso del proprio immobile: non può demolirlo,
modificarlo o restaurarlo senza l’autorizzazione del Ministero
per i Beni Culturali ed Ambientali (MiBACT), non può adibirlo ad usi non
compatibili con il suo carattere storico-artistico, o tali da
arrecare pregiudizio alla sua conservazione o integrità.
Premesso ciò, cosa ci azzecca tutto questo accanimento nei confronti della chiesetta di San Rocco e del suo ‘proprietario pro-tempore’ (sacerdote), che ha deciso di celebrare le ‘esequie cristiane’ all’interno della Chiesa?
….occupiamoci di fatti più concreti ed importanti!!
Stefano de Carolis
Citazione
 
 
Mammut
#7 Mammut 2015-07-22 08:28
Concordo pienamente con Elefante.

Inoltre, sono sempre dalla parte del grande Don. Chi non lo rispetta non se lo merita davvero.
Citazione
 
 
Kant
#6 Kant 2015-07-21 17:14
Perfetto il commento di B. Elefante in tema di diritto e di opportunità.

Sotto il profilo umano personalmente ritengo che Spada sia così preso da acredine e rancore da ricorrere a mezzucci di poco valore (come detto appunto da Biagio).
Citazione
 
 
xxx
#5 xxx 2015-07-20 23:38
bravo biagio
Citazione
 
 
Mino Miale
#4 Mino Miale 2015-07-20 16:36
Un pò di Storia vale sempre ricordarla: i nostri AVI erano seppelliti nel giardino o addirittura in casa come da testimonianze pre-Cristiane, è la nostra Storia... a Turi recuperammo tante seppelliture... Nella Cappellina, basta alzare lo sguardo in alto e ci si accorge che ci sono simboli di Morte, a significare che tutte le chiese Cattoliche, nascono per affrontare serenamente, Cristianamente il TRAPASSO. Prima del famoso editto napoleonico che disciplinava la materia, tutti erano seppelliti in chiesa, ognuno nella sua Cappella addirittura, o nella Fossa comune. Sotto l'Altare maggiore di ogni chiesa "riposa in Pace" chi da quella Comunità merita di essere Benedetto ad ogni Celebrazione... ed esempi ne abbiamo anche a Turi (tra l'altro recenti). Dopo di-chè fù resa obbligatoria la seppellitura e costruzione dei Cimiteri. A me francamente non piace che un Amministratore comunale affronti in questi termini "rivoluzionari" questa situazione... Contro l'Arciprete, il Vescovo, il Santo Padre ci sarà pure un modo Cristiano (iSTITUZIONALE, sindaco !) di usare il dono più grande che abbiamo, la PAROLA ? ? ? :eek:
Citazione
 
 
Hotel
#3 Hotel 2015-07-20 12:58
Bravo Biagio ! Sei un grande! Hai centrato l ' argomento e consiglio al consigliere Spada di ritirarsi dal ruolo perché chi non sa analizzare le situazioni deve stare a casa a fare la calzetta.
Citazione
 
 
B.Elefante
#2 B.Elefante 2015-07-20 09:45
LETTERA RIDICOLA,emblema dell'inettitudine estrema degli attuali amministratori.
1)le chiese ed altri luoghi di culto sono il primo e più tradizionale sito di onoranze funebri, come pure indicato in disegno di legge all'esame del parlamento.
2)Se il comune è proprietario della cappellina non ha bisogno di stimolare interventi della asl per poterne disporre.Ma se invece è la Chiesa a disporne, in tal caso gli amministratori(e qualche inetto dei loro premiati funzionari) prima di programmare visite a piacimento, a caccia di soliti fondi pubblici da "utilizzare", avrebbero dovuto accordarsi con la Chiesa.
3)La sovrintendenza non centra niente perchè la camera di commiato non intacca il bene culturale. Piuttosto il solito imbelle Menino Coppi quando(proprio lui e i suoi) spese pubblici fondi per restaurarla, perchè non si preoccupò di garantirne la fruibilità istituzionale con un protocollo?
4)La sciocchezza poi sulla "camera a norma nel cimitero" in quanto munita di bagno è grossa quanto il tradimento perpetrato dagli ormai inesistenti e disimpegnati compagni di privata carriera del Mercieri.
5)Se Leo Spada vuole attaccare l'arciprete si metta a raccogliere firme contro di lui,con eventuali seri argomenti,se ve ne sono; e non per la barzelletta della cappellina il cui uso vorrebbe sottrarre a chi la detiene e che è libero di ospitare cordogli alla pari di ogni proprietario di casa.
Citazione
 
 
alina laruccia
#1 alina laruccia 2015-07-18 19:40
Approvo l'operato del consigliere Spada, anche se sono lontana unisco la mia firma a qualsiasi petizione possa salvaguardare un bene come la Cappellina di San Rocco.
alina laruccia
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI