Sabato 21 Ottobre 2017
   
Text Size

Da Putignano a Turi...sono tutti "Spostati"

IMG-20150701-WA0021

La Chiesa Madre di Putignano dedicata a S. Pietro Apostolo, è uno splendido e maestoso edificio religioso in stile Romanico pugliese , che si erge in Piazza Plebiscito nel Centro storico della città.
Il portale è decorato da una doppia ghiera di ornamenti vegetali risalenti al 1085, mentre sull'archivolto è collocato un imponente rosone risalente al XV secolo. Sul portale è presente lo Stemma pontificio, testimonianza del fatto che la città di Putignano è stata per settecento anni "ecclesia nobilius" cioè non soggetta a nessuna diocesi, ma solo all' Autorità Pontificia.
Unita all'adiacente Palazzo del Balì caratterizza Putignano come ideale Ponte tra Oriente e Occidente, tra Tra S. Pietro e S. Paolo, tra la Chiesa Romana e quella Ortodossa, presente a Bari con S. Nicola e a Turi con S. Giovanni Battista... S. Oronzo Battezzato da S. Paolo.
In occasione della Celebrazione eucaristica di San Pietro nella Piazza Plebiscito, accanto al Sagrato della chiesa S, Pietro Apostolo anche quest'anno è stato eretto, imponente, un palco dedicato alla giornata celebrativa del 29 giugno che per i putignanesi e i turisti rappresenta una partecipazione che coinvolge anche nell'atrio comunale e nel Quartiere S. Pietro Piturno con altri palchi e spettacolazioni. Per il Gruppo teatrale Gli Spostati, intervenuti con Vincenzo Loisi, Angelo Patruno e Mimmo Volza, è stata consolidato il definitivo sodalizio artistico tra la quarantennale Compagnia teatrale di Putignano "Amici miei" diretta da Vincenzo Andresini. Con "Farmacia Ingrosso", la sempre più determinata Compagnia turese, vegetazione comica nostrana ormai caratterizzatasi ha anche voluto amalgamarsi con i ritmi rock della Palestra Fitness che a Turi in Largo Pozzi ha presentato domenica scorsa il programma estivo: la figura artistica, similmente alla maschera del pagliaccio ha una posizione di rilievo nel mondo della cultura e in particolare del teatro. È infatti una delle figure base del teatro circense, tanto da essere praticamente un emblema. Nella tradizione circense occidentale si possono identificare due figure di Pagliacci: il Bianco e l'Augusto (detto in Italia Toni) e i nostri tre attori intervenuti con l'amico putignanese Mimmo Loiacono hanno tenuto anche a Turi un meritato successo sottolineato da lunghi applausi e strepitose risate.

Commenti  

 
Un fan
#2 Un fan 2015-07-08 22:59
Speriamo di vedere almeno loro a Sant'Oronzo
Citazione
 
 
Mino Miale
#1 Mino Miale 2015-07-08 15:42
Che piacevole onore DIVERTIRSI con "Amici miei" e SPOSTATI ;-)
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI