Domenica 22 Ottobre 2017
   
Text Size

Mariangela Giummarella e il suo sogno “DonnAvventura”

10513288_10203992762761053_3060038105854055950_n

Avventurosa, esplosiva, comunicativa. Si definisce così la candidata, al programma televisivo “Donnavventura”,  Mariangela Giummarella.  La nostra concittadina, di soli ventiquattro anni , studentessa di Scienze dell’Educazione, presso l’Università degli Studi di Bari , chiede il sostegno di tutti noi attraverso un voto al suo video  di candidatura presente sulla piattaforma “16mm”. “Donnavventura”, il noto programma al femminile che da venticinque anni fa sognare il grande pubblico con immagini spettacolari da tutto il mondo, richiede alle future candidate di essere fotogeniche e telegeniche, piacevoli e simpatiche, di possedere una certa disinvoltura di fronte ad una telecamera e  discrete doti giornalistiche al fine di redigere un reportage raccontando il viaggio, nei particolari più interessanti, e descrivendo le sue emozioni per trasmetterle con entusiasmo al pubblico. Il programma viene studiato accuratamente e deliberatamente in modo da condurre le ragazze per gradi ad affrontare difficoltà e ritmi sempre più intesi, per poi ricompensarle sempre con la soddisfazione incomparabile che scaturisce dal raggiungere mete straordinarie, luoghi splendidi ed incontaminati, offrendo loro l’opportunità unica e speciale di poter immortalare se stesse in quel contesto fuori dall’ordinario. Ricordiamo che le cinque candidate più votate avranno accesso diretto alle selezioni finali a cura della redazione di  “Donnavventura” quindi non ci resta che votare fino all’8 luglio , termine ultimo per le votazioni, la nostra Mariangela  affinché il suo sogno si possa realizzare.


Per votarla è necessario cliccare sulla voce “vota” a cui si accede dal seguente link: http://videomakers.16mm.it/video/559057119588017fd4373636/?utm_medium=email&;utm_source=transactional&utm_campaign=newsletter-donnavventura-piuuno-opened

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI