Giovedì 14 Dicembre 2017
   
Text Size

“Presentiamo le nuove strade”

puglisi e impastato insieme home

Con il progetto “Presentiamo le nuove strade” saranno presentate alla cittadinanza, in particolare alle nuove generazioni, le personalità a cui, con delibera di Giunta numero 81 del 17 dicembre 2014, sono state intitolate alcune strade del nostro paese.
I primi appuntamenti riguarderanno due personalità differenti ma accomunate da una vita trascorsa all’insegna della legalità e della lotta alla mafia, pagata con la vita: sono i due siciliani don Pino Puglisi e Peppino Impastato. A don Puglisi sarà intitolata l’attuale via Martiri di via Fani traversa e via O. Pascalicchio traversa, nei pressi di via Sammichele, a Impastato l’attuale strada Casamassima 124, dal civico 124 a strada Ginestra 1/V escluso.

Appuntamento per sabato 9 e mercoledì 13 maggio. In entrambe le occasioni l’ITC Pertini ospiterà un matinèe alle ore 10,30.
Il 9 maggio, a partire dalle 20,00, sarà ospitata la rappresentazione teatrale “U Parrinu – La mia storia con don Pino Puglisi, ucciso dalla mafia”. Lo spettacolo, scritto e interpretato dall’attore Christian Di Domenico, che ha conosciuto di persona don Puglisi e da cui ne è stato colpito profondamente, è il racconto della sua storia,  un insegnamento di fede, coraggio e capacità di perdonare valido non soltanto per i giovani, ma per tutte le generazioni. La location, insolita per uno spettacolo, sarà la strada a lui dedicata, in modo da sottolineare ancor più la figura di don Puglisi: sacerdote di strada e delle periferie, umane e  sociali. Aprirà la serata una testimonianza a cura della Consulta Pastorale Giovanile di Turi. Introdurrà il consigliere comunale Arianna Gasparro.
Il 13 maggio, alle 19,00, presso la Biblioteca Comunale, Giovanni Impastato, fratello di Peppino, racconterà la vita e gli insegnamenti di suo fratello durante una conversazione con il giornalista turese Raffaele Valentini, direttore del periodico Il paese. Peppino Impastato è stato un giornalista, un poeta e un attivista. Con la sua Radio Aut, una radio libera e autofinanziata, aveva rotto il muro del silenzio e denunciato delitti e affari mafiosi. Figlio di una famiglia e di una cultura mafiosa, ha avuto il coraggio di resistere alla mafia. Introdurrà la serata il vice Sindaco Lavinia Orlando.

puglisi e impastato insieme

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI