Contratto firmato

Scuola Turi

Non si sono fatte attendere le risposte alla denuncia presentata dalle Assistenti Educative Specialistiche che operano nella scuola turese.
Finalmente, dopo continue richieste e tentativi, un primo risultato è stato raggiunto. Dopo numerosi tentativi, delle stesse, di vedersi regolarizzare il lavoro, l'impegno dimostrato e la professionalità posta, da questa settimana hanno firmato un contratto a tempo determinato.
Ancora da chiarire, sicuramente, l'aspetto riguardante gli arretrati che ciascuna attende dalla Cooperativa che le aveva garantito l'impiego con Contratto a Progetto, ma un primo passo in avanti è stato fatto nei loro confronti. Ci auguriamo che presto tutte potranno vedersi riconoscere quanto ancora attendono, ma appare chiaro che le famiglie e soprattutto i bambini da loro seguiti, potranno continuare a godere del sostegno delle educatrici nelle ore definite dal contratto.
Come infatti avevamo spiegato nell'articolo apparso sullo scorso numero della Voce del Paese, è prerogativa del contratto "subordinato" la possibilità di usufruire di un vincolo di orario a cui le assistenti sono soggette dal primo giorno di lavoro. Il contratto di collaborazione a progetto, piuttosto, non si configura con l'attività che le assistenti hanno sino ad ora esercitato, poichè non autonomo e con vincoli di orario o di strutture, dettati dall'ente di competenza.