Martedì 12 Dicembre 2017
   
Text Size

Il 23 giugno Gianni Grazioso sarà ordinato sacerdote

Il Diacono Gianni Grazioso

Era il 1949 quando, per l’ultima volta, un turese fu ordinato sacerdote. Si trattava del giovane  Giovanni Cipriani: dieci anni dopo avrebbe fondato l’Oratorio. Il resto, poi, è storia dei nostri giorni. Dopo sessantasei anni, le mura della parrocchia Maria SS. Ausiliatrice rivedranno un cittadino turese vestire la casula sacerdotale. Gianni Grazioso, diacono dal novembre dello scorso anno, cresciuto nella parrocchia dell’Oratorio, diverrà sacerdote per l’imposizione delle mani del Vescovo Mons. Padovano il prossimo 23 giugno. Presentato alla comunità diocesana durante la messa del Crisma a Conversano, la conferma della notizia della sua ordinazione ha riempito di gioia parenti e amici, ma in generale l’intera comunità turese, che non può contare su propri sacerdoti dalla dipartita degli amati don Giovanni Cipriani e don Vito Ingellis. Al momento don Gianni sta vivendo il suo anno di diaconato transeunte presso la parrocchia di sant’Antonio a Monopoli, sotto la guida di don Vito Castiglione. E chissà, in futuro, potrà tornare nel nostro paese da parroco. Compito del nuovo parroco dell’Oratorio, don Ciccio Aversa, che ha preso il posto di don Maurizio Caldararo, curare i dettagli della cerimonia di ordinazione, che si annuncia dallo straordinario valore spirituale e storico per il paese di Turi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI