Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

Benedette le palme

no did1

La Domenica delle Palme è una ricorrenza cristiana, osservata da cattolici, ortodossi e protestanti e festeggiata la domenica antecedente a quella pasquale. Con la Domenica delle Palme, che dà inizio alla Settimana Santa, si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme, avvenuto a cavallo di un asino, mentre la folla ne osannava il nome, agitando rametti di palma e d’ulivo in suo saluto. E tanti sono stati i rami di ulivo benedetti nella domenca delle palme, il 29 marzo, nella nostra cittadina, presso le tre parrocchie turesi. Alle 10.00, in contemporanea, Don Giovanni Amodio nei pressi di Santa Chiara e Don Ciccio, in piazza Venusio, hanno accolto i tanti turesi per la benedione dei rametti preparati per l'occasione. A seguire, alle 10.30, Don Nicola D'Onghia, presso piazza Aurelio Cisternino, ha dato la terza benezione, finendo con una processione diretta verso le rispettive parrocchie.. La benedizione delle palme è documentata sin dal VII secolo ed ebbe uno sviluppo di cerimonie e di canti adeguato all’importanza sempre maggiore data alla processione. Questa è testimoniata a Gerusalemme dalla fine del IV secolo e quasi subito fu accolta dalla liturgia della Siria e dell’Egitto. In Occidente giacché questa domenica era riservata a cerimonie prebattesimali (il battesimo era amministrato a Pasqua) e all’inizio solenne della Settimana Santa, benedizione e processione delle palme trovarono difficoltà a introdursi; entrarono in uso prima in Gallia (sec. VII-VIII) dove Teodulfo d’Orléans compose l’inno “Gloria, laus et honor”; poi in Roma dalla fine dell’XI secolo. L’uso di portare nelle proprie case l’ulivo o la palma benedetta ha origine soltanto devozionale, come augurio di pace. Nella Domenica delle Palme si celebra in tutto il mondo cattolico quest’anno la 30esima ‘Giornata Mondiale della Gioventù’, il cui culmine si è svolto a Roma nella Piazza S. Pietro, alla presenza del papa.


La veglia Pasquale della Resurrezione del Signore si terrà nelle tre Chiese di Turi alle ore 22.30.
Presso il Pensionato Mamma Rosa alle 19.30.

La Domenica delle Palme è una ricorrenza cristiana, osservata da cattolici, ortodossi e protestanti e festeggiata la domenica antecedente a quella pasquale. Con la Domenica delle Palme, che dà inizio alla Settimana Santa, si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme, avvenuto a cavallo di un asino, mentre la folla ne osannava il nome, agitando rametti di palma e d’ulivo in suo saluto. E tanti sono stati i rami di ulivo benedetti nella domenca delle palme, il 29 marzo, nella nostra cittadina, presso le tre parrocchie turesi. Alle 10.00, in contemporanea, Don Giovanni Amodio nei pressi di Santa Chiara e Don Ciccio, in piazza Venusio, hanno accolto i tanti turesi per la benedione dei rametti preparati per l'occasione. A seguire, alle 10.30, Don Nicola D'Onghia, presso piazza Aurelio Cisternino, ha dato la terza benezione, finendo con una processione diretta verso le rispettive parrocchie.. La benedizione delle palme è documentata sin dal VII secolo ed ebbe uno sviluppo di cerimonie e di canti adeguato all’importanza sempre maggiore data alla processione. Questa è testimoniata a Gerusalemme dalla fine del IV secolo e quasi subito fu accolta dalla liturgia della Siria e dell’Egitto. In Occidente giacché questa domenica era riservata a cerimonie prebattesimali (il battesimo era amministrato a Pasqua) e all’inizio solenne della Settimana Santa, benedizione e processione delle palme trovarono difficoltà a introdursi; entrarono in uso prima in Gallia (sec. VII-VIII) dove Teodulfo d’Orléans compose l’inno “Gloria, laus et honor”; poi in Roma dalla fine dell’XI secolo. L’uso di portare nelle proprie case l’ulivo o la palma benedetta ha origine soltanto devozionale, come augurio di pace. Nella Domenica delle Palme si celebra in tutto il mondo cattolico quest’anno la 30esima ‘Giornata Mondiale della Gioventù’, il cui culmine si è svolto a Roma nella Piazza S. Pietro, alla presenza del papa.


La veglia Pasquale della Resurrezione del Signore si terrà nelle tre Chiese di Turi alle ore 22.30.
Presso il Pensionato Mamma Rosa alle 19.30.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI