Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Commissione Mensa: voce ai componenti

IMG-20150401-WA0004v

Con il presente comunicato stampa la Presidente della Commissione mensa scolastica e l’Assessore alla Pubblica Istruzione, intendono informare i genitori degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Resta – De Donato Giannini” e che usufruiscono del servizio di refezione scolastica, del lavoro effettuato in questi pochi mesi, cioè da quando è stata istituita la suddetta Commissione.

E’ da precisare che la Commissione ha valenza istituzionale, vista l’approvazione di deliberazione di C.C. n. 22 del 28 luglio 2014, ed è stata, secondo Regolamento, composta dal Dirigente Scolastico basandosi su criteri democratici, scelti dall’Istituto Comprensivo (art. n.3 Regolamento comunale).

Successivamente alla prima seduta del 13 gennaio 2015 durante la quale sono stati eletti il Presidente ed il vice presidente tra i componenti dei genitori, si è deciso di provvedere ad effettuare delle visite di controllo, non concordate, presso i servizi di refezione, alle cucine e ai locali ad esse annessi al fine di verificarne le diverse fasi di lavorazione dei cibi (art. 7 Regolamento Comunale).

In data 22 gennaio 2015 è stato effettuato il primo sopralluogo, alla presenza della Presidente sig.ra Lucia Carenza, e dei componenti quali la consigliera di maggioranza Anna Gasparro e la sig.ra Ciavarella Mariateresa vicepresidente della stessa Commissione.

In tale circostanza si sono verificate diverse situazioni:

 

  • IMG-20150401-WA0003

    Menù del giorno: la preparazione, la quantità, il gusto, la tipologia biologica e la conformità della scadenza. Nello specifico è stata notata la non conformità della carne di maiale che appariva ad occhio con colore alterato pur avendo conforme data di scadenza.

 

Pertanto è stato chiesto, alla ditta appaltatrice, la eliminazione immediata della carne che é stata sostituita il giorno seguente (sopr. n. 2 del 23 gennaio).

In data 9 febbraio 2015, nelle persone dell’Assessore alla Pubblica Istruzione e della Presidente della Commissione si è effettuato il terzo sopralluogo:

 

  • nello specifico è stata assaggiata la mozzarella che, nonostante fosse imbustata e sigillata regolarmente e si presentava compatta e all’olfatto gradevole e ben conservata, veniva distribuita alcuni giorni dopo l’approviggionamento.

 

Pertanto si è richiesto alla ditta appaltatrice di anticipare la somministrazione dell’alimento subito dopo la data di distribuzione. Inoltre veniva visionata l’attrezzatura utilizzata e gli utensili da cucina che risultavano non idonei e ormai obsoleti. Si richiedeva, quindi, la sostituzione degli stessi in conformità ai regolamenti di igiene comunitari e secondo la normativa HACCP.

In concomitanza venivano anche esaminate le divise professionali del personale di cucina, che benché pulite e ordinate risultavano deteriorate. In tale circostanza è stato chiesto di fornirne delle nuove divise in aggiunta a mascherine a norma e scarpe anti infortunistica.

Osservando invece gli ambienti si è chiesto di provvedere immediatamente alla tinteggiatura delle pareti e alla sanificazione degli stessi, previste nelle vacanze pasquali da parte della ditta appaltatrice che deve occuparsi della manutenzione ordinaria.

In data 23 marzo 2015, nelle persone della Presidente della Commissione, di un docente dell’Istituto Comprensivo in sostituzione del Dirigente Scolastico ins. Mariantonietta Spada e della consigliera di minoranza Mariangela Volpicella, si è effettuato il quarto sopralluogo in cui sono state analizzati:

 

  • Menù del giorno: la preparazione, la quantità, il gusto, la tipologia biologica e la conformità della scadenza. Nello specifico la grammatura pro capite del prosciutto cotto, i pomodori e le mele di tipo biologico e il pane di cui è stato effettuato l’assaggio.

  • Sono state inoltre verificate le consegne di sostituzione di quanto richiesto in data 9 febbraio, ovvero mestolame idoneo e a norma, in acciaio inox, una bilancia da cucina elettronica, i taglieri con superficie liscia, lavabile e disinfettabile secondo la normativa HCCP, nonché pentolini e tegami sufficienti per la preparazione dei menù speciali.

  • Si è verificato che la carne e le mozzarelle, come da richiesta, vengono dispensate nei giorni immediatamente successivi alla data di fornitura (mercoledì e giovedì), quindi il menù settimanale è stato modificato in base a questa nuova disposizione.

 

In data 27 marzo presso le cucine della scuola “Don Tonino Bello” e i refettori dei diversi plessi della scuola, l’Assessore alla Pubblica Istruzione accompagnata dalla Dott.ssa Mastromarino, quale nuova responsabile della ditta fornitrice, hanno effettuato un ulteriore sopralluogo al fine di assaggiare le pietanze e verificare, attraverso le docenti presenti – peraltro responsabili durante la somministrazione dei pasti - non solo la bontà ma quantificarne l’indice di gradimento degli stessi. In tale occasione si è stabilito che nei luoghi delle cucine non è consentito l’ingresso ai non addetti ai lavori, quindi è stato apposto apposito cartello vidimato dal Sindaco.

E’ stata, inoltre, verificata l’etichettatura del prosciutto cotto, che pur presentando la data di scadenza nei termini previsti era sprovvista di scheda tecnica. Successivamente si è intervenuti in tal senso attraverso richiesta scritta da parte dell’ente comunale presso la ditta fornitrice.

In data 1 aprile è stato effettuato l’ultimo sopralluogo presso le cucine dalla Presidente e dalla Sig.ra Marilena Palmisano, membro supplente dei rappresentanti dei genitori, al fine di controllare la freschezza della carne di vitello e della frutta. Le pere lavate e selezionate singolarmente sono suddivise in due contenitori, quali quello dello scarto e quello del prodotto idoneo. Il sugo risulta di tipo biologico così come la pasta.

Di tutti gli alimenti menzionati sono state analizzate le date di scadenza e le etichettature di cui le caratteristiche di alcuni alimenti non conformi al Capitolato d’appalto (2012/15).

Inoltre si è constatato che, così come richiesto in data 9 febbraio, al personale di cucina sono state fornite le nuove divise, le mascherine, le scarpe anti infortunistica, i guanti e gli occhiali di protezione secondo la normativa vigente.

Oltre a ciò corre l’obbligo informare che, il menù scolastico viene redatto dal SIAN Area sud ovvero il Dipartimento di Prevenzione ASL Ba che si occupa di servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione che viene allegato al Capitolato e non può essere alterato e/o modificato se non con preventiva autorizzazione. Il menù attualmente dispensato ha valore applicativo fino a maggio 2015, al termine dell’anno scolastico in corso.

Il presente comunicato al fine di invitare tutti i genitori a collaborare e interagire positivamente per il bene dei nostri bambini.

ASSESSORE P.I. Giuseppina CALDARARO

La PRESIDENTE Commissione mensa Lucia CARENZA

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI